Pubblicato il

Malore durante la conferenza stampa, muore il dottor Tito

Malore durante la conferenza stampa, muore il dottor Tito

Il medico si trovava nella sede della Asl Roma F di via Terme di Traiano per partecipare alla presentazione di un progetto sanitario. Il primario di Oculistica del San Paolo è spirato poco dopo essere arrivato al Pronto Soccorso del San Paolo, su una ambulanza giunta sul posto venti minuti dopo la prima chiamata. Forse un aneurisma aortico all'origine della tragedia. Mercoledì alle 15 i funerali alla chiesa della SS Concezione al Ghetto

CIVITAVECCHIA – Si è trasformata in tragedia la conferenza stampa di questa mattina, alla sede della Asl RmF di via Terme di Traiano. Era tutto pronto per la presentazione del progetto di prevenzione della cecità quando, all’improvviso, il dottor Ettore Tito, primario del reparto di Oculistica dell’ospedale San Paolo, ha accusato un malore, accasciandosi su una sedia.
Il medico era appena entrato in sala per iniziare la conferenza stampa, dopo aver rilasciato una intervista ad una emittente televisiva romana, durante la quale aveva già mostrato un certo affaticamento, riuscendo a portare a termine l’intervista con una evidente difficoltà. Poi, una volta al tavolo della conferenza stampa, Tito è stato colto dal malore. Attimi di concitazione, con l’oculista subito assistito dai colleghi presenti, in particolare dal commissario della Asl Giuseppe Quintavalle e dall’altro oculista Sebastiano Fava. E’ stato lo stesso Tito a richiedere che venisse chiamata un’ambulanza, con il mezzo che è giunto sul posto dopo circa 20 minuti di attesa e con le condizioni dellì’oculista che apparivano comunque gravi. Ma anche l’intervento del 118 è risultato vano: il dottor Tito è deceduto per arresto cardiaco pochi minuti dopo il ricovero all’ospedale San Paolo, sotto lo sguardo sconcertato dei colleghi. Forse un aneurisma dell’aorta addominale all’origine della tragica scomparsa del medico.
«Con Ettore Tito – ha ricordato Quintavalle – scompare una figura di primo piano nella sanità locale, una perdita improvvisa, prematura e significativa. Esprimo tutto il profondo cordoglio a nome della Asl Roma F e mio personale». Tito era appena rientrato a lavoro: era stato assalito da un branco di cani in Puglia, mentre era in vacanza, riportando anche diverse fratture a seguito della caduta.

ULTIME NEWS