Pubblicato il

«Si istituisca un tavolo di lavoro sull’ambiente»

Il sindaco Augusto Battilocchio invita i colleghi del comprensorio ad affrontare i temi su rifiuti e salute Il primo cittadino collinare punta ad alzare la differenziata ed ha stretto accordi con Tolfa per la gestione intercomunale di alcuni servizi

Il sindaco Augusto Battilocchio invita i colleghi del comprensorio ad affrontare i temi su rifiuti e salute Il primo cittadino collinare punta ad alzare la differenziata ed ha stretto accordi con Tolfa per la gestione intercomunale di alcuni servizi

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – «Prosegue senza sosta il nostro impegno in tema di ambiente». Questo il commento del sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio, di nuovo all’opera insieme alla giunta per dare il via nei prossimi giorni ad una nuova campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. «Stiamo studiando un metodo di controllo capillare per far rispettare le regole a chi ancora non lo fa e questo per evitare di ricevere le lamentele dei paesi limitrofi che accusano i nostri residenti di portare la loro immondizia nei cassonetti degli altri Comuni».
Battilocchio spiega che: «Il servizio della raccolta differenziata può e deve essere migliorato sempre di più. Finora siamo risuciti a raggiungere la soglia del 70% di raccolta differenziata ma vogliamo far crescere questo coefficiente». Battilocchio ricorda poi che: «Purtroppo l’impianto di Viterbo dove portavamo la frazione organica è saturo e siamo costretti a portarla in provincia di Latina con conseguente aumento di spese. Nei prossimi giorni terremo col delegato all’Ambiente Bastianini una riunione di giunta per stabilire un nuovo piano». Intanto Battilocchio, per ciò che riguarda l’indifferenziato, guarda con timore al sito del Fosso di Crepacuore che ancora non è certo se aprirà un nuovo indotto o dovrà chiudere: «La speranza è che si possa aprire altrimenti siamo costretti a ‘‘migrare’’ anche con l’indifferenziato facendo lievitare ancora di più i costi».
Il sindaco di Allumiere ha annunciato che: «Noi, il comune di Tolfa e anche gli altri comuni del comprensorio stiamo spingendo il Comune di Civitavecchia ad aprire con urgenza un tavolo di lavoro sull’ambiente, sul lavoro e sulla salute, intorno al quale poter discutere delle politiche ambientali ma anche di tematiche importanti quali l’apertura dell’ex Mattatoio per il quale sono stati spesi molti soldi». La giunta Battilocchio e quella Landi poi si stanno adoperando per portare nei propri consigli la gestione intercomunale di alcuni servizi, come ad esempio la vigilanza, l’ambiente e i servizi assistenziali. «Speriamo di poter deliberare il tutto – conclude Battilocchio – entro la fine di novembre».  

ULTIME NEWS