Pubblicato il

Acqua, ennesimo disservizio

Acqua, ennesimo disservizio

A causare la nuova "emergenza" questa volta la riparazione di una condotta Medio Tirreno nel tratto Tuscania-Tarquinia

CIVITAVECCHIA – Mai cantare vittoria troppo presto. Ieri la lieta novella: l’acqua era tornata nelle case grazie alla riparazione della condotta Hcs danneggiata da una frana in zona Cecchignola. Oggi, però, tornano gli ennesimi disservizi idrici. Questa volta non per danni e interventi di riparazione alle condotte di Hcs (quelle che hanno portato fino a poco tempo fa acqua all’alluminio nelle case), ma per “lavori urgenti e improcrastinabili di eliminazione di 2 perdite idriche” scrivono dal Comune nella condotta Medio Tirreno. Situazione che, nonostante l’adduzione dell’acqua fornita da Talete, “produrrà inevitabilmente disagi” agli civitavecchiesi residenti a Borgata Aurelia-Agricasa, Carcere Aurelia, Zona Ente Maremma-Pantano-Sant’Agostino, La Scaglia, Enel-Area Portuale-Zona industriale, Cimitero Vecchio-via Tarquinia-Centro Storico-Zona bassa della città, Punton dei Rocchi-Santa Lucia-Cimitero Nuovo.
Disagi non dovuti, come sottolinea nella nota l’amministrazione, dal Comune di Civitavecchia in quanto “non è competente per territorio”. Anche se, di chi sia o non sia la responsabilità, la conseguenza è sempre la stessa. Ancora una volta i rubinetti sono a secco.

ULTIME NEWS