Pubblicato il

Caso Salciccia, sfilano i testi

CIVITAVECCHIA – Nuova udienza per il processo che vede sul banco degli imputati l’immobiliarista romana Isabella Salciccia, accusata di estorsione.
In aula sono sfilati una serie di testimoni, tra cui il comandante della stazione carabinieri di Civitavecchia, Giuliano Mangoni, che esguì l’arresto. Il luogotenente ha sostanzialmente confermato il contenuto delle intercettazioni eseguite nel corso delle indagini. Quindi è stata la volta del capo della cancelleria dell’uffcio delle esecuzioni immobiliari, Paola Ferri. Testimonianza, quest’ultima, particolarmente attesa, ma la Ferri ha detto di non aver avuto rapporti strettamente professionali con la Salciccia, ma di non aver mai ricevuto nessun tipo di pressione da parte dell’immobiliarista.
Altra testimonianza che destava interesse era anche quella della figlia della Salciccia. Questa ha detto di essere stata presente al momento dell’arresto, ripercorrendo, secondo la sua versione dei fatti, quei minuti. Il giudice Maria Paola Tommaselli ha poi aggiornato il processo al prossimo 4 dicembre. Per quella data, a meno di impedimenti dell’ultim’ora, dovrebero tenersi sia la requisitoria del pubblico ministero, Margherita Pinto, sia le arringhe dei legali difensori dell’immobiliarista romana.
Resta da verificare se dopo la discussione finale, il giudice si chiuderà in camera di consiglio per emettere la sentenza di questo processo.  

ULTIME NEWS