Pubblicato il

"D'Este Orioles licenziato per giustificato motivo oggettivo"

CIVITAVECCHIA – «Antonio D’Este Orioles non è stato licenziato da Hcs anche per essere ‘‘punito’’ dai vertici dell’amministrazione comunale perché fautore del buco nel bilancio della società di circa trenta milioni di euro». Lo dichiara l’avvocato Anna Lisa Belardinelli, chiedendo la rettifica di alcuni presunti addebiti nei confronti del suo assistito, contenuti nell’articolo della Provincia dello scorso 4 novembre, in cui si dava la notizia del licenziamento dello stesso D’Este Orioles da direttore amministrativo di Hcs. Nel pezzo si ricordavano diverse dichiarazioni da parte dell’amministrazione comunale e del sindaco Tidei che facevano riferimento alla «necessità di licenziare alcuni dirigenti» per cercare di sanare il buco nel bilancio di circa 30 milioni e per ‘‘punire’’ i fautori delle perdite e del debito dell’azienda stessa.
«Benché l’articolo faccia riferimento ad una fonte istituzionale quale il Comune di Civitavecchia, quanto in esso scritto è offensivo nonché lesivo della persona del signor D’Este Orioles perché induce il lettore a credere che il medesimo sia stato licenziato anche per essere ‘‘punito’’ dai vertici dell’amministrazione comunale. Il signor D’Este Orioles – si legge nella rettifica dell’avvocato Anna Lisa Belardinelli – è stato licenziato per giustificato motivo oggettivo: ‘‘Per soppressione della posizione da Lei ricoperta con effetto immediato. Tale determinazione è imputabile alla necessità di sopprimere la figura dirigenziale ed assegnare le funzioni e le responsabilità da Lei attualmente svolte ed espresse in capo direttamente all’amministratore unico, al fine di ridurre l’onere economico e razionalizzare ed armonizzare l’esecuzione di tali funzioni’’. Da quanto sopra – prosegue l’avvocato Belardinelli – è chiaro che il licenziamento non può essere inquadrato nella volontà dell’amministrazione comunale di ‘‘punire’’ i fautori di quel buco di bilancio da circa 30 milioni, cosa peraltro ancora tutta da provare».

L’articolo in questione si limitava a riprendere quanto più volte dichiarato pubblicamente dal sindaco Pietro Tidei, circa gli annunciati licenziamenti dei dirigenti e la situazione debitoria di Hcs. Per quanto ci riguarda, prendiamo atto che D’Este Orioles è stato licenziato perché l’azienda, pur non volendo punirlo addebitandogli responsabilità nella gestione deficitaria, ha soppresso la sua posizione giudicandola un costo superfluo.

ULTIME NEWS