Pubblicato il

Fiumicino, chiuso l’impianto di distribuzione del pesce

Attività di controllo della Polizia marittima coordinata dalla Direzione di Civitavecchia Rilevate irregolarità amministrative e sotto il profilo della tutela della salute

Attività di controllo della Polizia marittima coordinata dalla Direzione di Civitavecchia Rilevate irregolarità amministrative e sotto il profilo della tutela della salute

FIUMICINO – Chiuso lo stabilimento ittico di Fiumicino. Nell’ambito di un’attività complessa coordinata dalla Direzione marittima di Civitavecchia, gli uomini della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto di Roma, a seguito di un’apposita attività d’indagine, nella mattinata di venerdì hanno posto i sigilli ad uno stabilimento ittico di Fiumicino, dedito alla vendita all’ingrosso di prodotto ittico fresco e congelato. Durante il controllo sono state infatti accertate diverse irregolarità sia sotto il profilo puramente amministrativo, come la mancanza di titolo autorizzativo per la vendita e la commercializzazione di prodotti ittici e di tracciabilità dello stesso, sia sotto il profilo della tutela della salute del consumatore: carenti le condizioni igienico-sanitarie, nonché vendita di prodotto oltre la data di scadenza. Tali condizioni hanno portato alla chiusura dell’impianto di distribuzione di pesce. L’attività in parola è stata portata a termine anche grazie al prezioso intervento del medico veterinario della Asl Roma D. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Roma, oltre alla chiusura dello stabilimento, hanno anche elevato sanzioni amministrative per un totale di 14mila euro e posto sottosequestro circa due tonnellate di pesce.

ULTIME NEWS