Pubblicato il

Hostess in crisi: ridotte le ore di lavoro

CIVITAVECCHIA – I giochi sono fatti e la spending review del Pincio ha trovato la sua massima espressione: il Comune ha individuato il settore dal quale recuperare soldi per far uscire le casse comunali dalla crisi. Non rimanga deluso chi si aspettava licenziamenti di dirigenti dagli stipendi d’oro o semplicemente sperava in un’inversione di rotta targata ‘‘Ritorna il futuro’’, perché a dinamiche troppo complesse, gli amministratori per risanare i conti, hanno preferito risultati certi e soprattutto di quelli che nessuno contesta. Hanno messo mano alla gestione integrata dei servizi di pulizia, bidelleria, custodia e servizio hostess. La giunta, con delibera nr 313 del 26 ottobre, ha imposto alla Tecnopul, la società che gestisce i servizi, una riduzione del 20% dell’importo previsto nel contratto «in quanto non disponibili nel bilancio risorse sufficienti alla copertura», così da poter prorogare l’affidamento della gestione integrata dei servizi. E la Tecnopul ha obbedito, naturalmente risparmiando sulla spesa del personale. Così, dipendenti che da circa 10 anni operano all’interno del Comune con le mansioni più svariate, si troveranno ora ad incassare uno stipendio che da 800 euro scenderà a 600, essendo state ridotte le ore di lavoro. Un dramma che si sta consumando tra le mura del Comune, con buona pace dei politici e dei sindacati, sordi a quanto pare alle richieste di aiuto che non producono risultati in termini di voti o di iscritti. E allora chi paga i danni di una Hcs in crisi dove però nessuno licenzia nessuno o di una Città pulita con personale in esubero, sostituito virtualmente da un’iniziativa estemporanea che vorrebbe i cittadini impegnati volontariamente a pulire Civitavecchia? E chi paga i conti di un Sovrintendente del Traiano che guadagna all’incirca quanto il Sindaco?  Un gruppo di ragazze e ragazzi che hanno commesso il solo errore di servire il Pincio per troppi anni senza garanzie, lavorando anche per chi ha il posto fisso e per chi ha il vizio di timbrare e subito dopo uscire dal Comune per fare colazione.

ULTIME NEWS