Pubblicato il

La Vecchia torna a far punti

JUNIORES NAZIONALI

JUNIORES NAZIONALI

di ROMINA MOSCONI

Dopo tanta sfortuna finalmente la dea bendata ha sorriso almeno in parte agli juniores nazionali del Civitavecchia. Il team allenato da mister Raffaele Graziano dopo tante partite in cui ha giocato bene ma non non ha raccolto punti, questa volta ha avuto almeno la soddisfazione di portare a casa un punto dopo il pareggio per 1-1 nella tana della terza forza del girone, ossia l’Ostia Mare che dopo questo pareggio è scesa al quarto posto. Nonostante la forza dei blasonati avversari i nerazzurri non si sono lasciati intimorire e hanno dato il massimo come sempre mettendo molte volte in seria difficoltà gli avversari. Se alla vigilia del match un pareggio sembrava già una missione semi impossible per i locali, dopo la partita visto che le azioni create, il possesso palla e il miglior gioco sono stati tutti di appannaggio della squadra civittavecchiese, il pareggio va più che stretto ai nerazzurri. I ragazzi di mister Graziano hanno serrato le file della difesa neutralizzando gli attacchi dell’Ostia Mare, mentre dalle fasce partiva il gioco veloce e a centrocampo e all’attacco si creavano varie occasioni da gol che però non sono state concretizzate. Il primo tempo si è chiuso a reti inviolate; nella ripresa, e precisamente al 21’, il direttore di gara ha assegnato un calcio di rigore agli avversari che dal dischetto hanno trasformato. Il Civitavecchia ha continuato a lottare senza perdersi d’animo ma al 36’ è stato espulso per doppia ammonizione Lubumba e così il Civitavecchia è stato costretto all’inferiorità numerica.
Con caparbietà e grinta però è stato comunque messo a segno il gol del pareggio, grazie a Bresciani al 39’. In zona Cesarini i nerazzurri hanno poi mancato di un soffio la rete della vittoria.
Per il Civitavecchia in campo: D’Angeloantonio, Supino, Sacco, Caputo, D’amore, lubumba, Gentile, Biferali, Romitelli (17’ st Tantila), Muro (9’ st Bresciani), Marinescu (33’ pt Guzzone). A disposizione: Bouzidi, Mele, Matrone e Foschi.

ULTIME NEWS