Pubblicato il

"Il vincolo paesaggistico sulla Marina c'è"

"Il vincolo paesaggistico sulla Marina c'è"

Lo ha dichiarato l'ex sindaco Gianni Moscherini: «Notizia comprovata dalla relazione presentata al Consiglio di Stato dal verificatore del Ministero delle Infrastrutture». Intanto il Tar del Lazio ha concesso la sospensione del blocco dei lavori da parte della Soprintendenza. «Una vittoria per la città»

CIVITAVECCHIA – Il vincolo paesaggistico sulla Marina c’è. E i locali realizzati sotto la passeggiata non sono negozi ma locali tecnici. A dirlo è la relazione presentata dal verificatore al Consiglio di Stato chiamato a decidere chi tra i due contendenti (la Soprintendenza da una parte e il Comune dall’altra) ha ragione. E a quanto pare ad avere ragione è l’ex amministrazione Moscherini. Tanto che il Tar del Lazio ha concesso ieri la sospensione del provvedimento della Soprintendenza con cui si bloccavano i lavori alla Marina. «Il vincolo esiste eccome – spiega Moscherini – se così non fosse stato, non ci avrebbero chiesto la certificazione sulla paesaggistica per la variante apportata al progetto dell’architetto Fuksas». Progetto che peraltro Moscherini ricorda fu presentato contestualmente proprio alla certificazione paesaggistica. Il tutto, mentre era dirigente proprio l’architetto Francesco Correnti. Lo stesso che «ora va dicendo che grazie a una delibera del ‘74 la Marina non è sottoposta a vincolo. Ma se così è, perché fece redigere la certificazione per il progetto di Fuksas?». Ma non solo. L’ex sindaco si chiede anche come mai Correnti non parlò dell’assenza di vincoli durante un incontro che si svolse tra lo stesso, Scafi (il realizzatore della variante) e la Galloni. Vincolo peraltro ribadito, come ricorda il capogruppo Pdl Sandro De Paolis, in una lettera inviata circa un mese fa ai Comuni del litorale nord dalla Soprintendenza in cui si ribadisce ‘‘l’inclusione della fascia dei 300 metri della costa quale bene dichiarativo’’.  Ora, per il giudizio di merito si dovrà aspettare il 29 novembre. Intanto «i lavori potranno riprendere. Si tratta di una vittoria per tutta la città. Città che per tre anni – ha detto De Paolis – è stata privata di una delle passeggiate più belle d’Italia».

ULTIME NEWS