Pubblicato il

Senza stipendio: i dipendenti Seatour occupano il Comune

Senza stipendio: i dipendenti Seatour occupano il Comune

LADISPOLI. I lavoratori della società che gestisce il trasporto pubblico urbano chiedono interventi immediati Paliotta: «Da parte nostra già sbloccati 150mila euro, ora la Regione faccia la sua parte: chiederemo un incontro insieme agli altri 7 sindaci» 

LADISPOLI –  I dipendenti della Seatour, la società che si occupa del trasporto pubblico urbano stamane hanno occupato l’aula consiliare in segno di protesta. I lavoratori infatti da ben 4 mesi non ricevono lo stipendio. Piena solidarietà è stata espressa da parte dell’amministrazione comunale del sindaco Crescenzo Paliotta che già nelle scorse settimana aveva dichiarato pieno sostegno ai dipendenti della Seatour. “Il Comune di Ladispoli – ribadisce  il delegato ai trasporti urbani del Comune della città balneare, Marco Nica,non lascerà i dipendenti della Seatour soli al loro destino”. “Comprendiamo pienamente le ragioni dei dipendenti della ditta di trasporti – prosegue  Nica – che da ben quattro mesi non ricevono lo stipendio. Da parte nostra abbiamo sbloccato, come promesso in precedenza, i 150mila euro che l’Aremol aveva dato al Comune di Ladispoli in acconto dell’intera cifra che coprirebbe il servizio della linea F. Ma questo non risolve il problema, visto che la  Seatour, come altri vettori,  non percepisce dalla Regione i soldi del servizio svolto nei comuni del Lazio”. “Ladispoli – sottolinea  il sindaco Crescenzo Paliotta – si vuole fare promotore di questo problema e, insieme agli altri sette sindaci dei comuni dove la Seatour svolge il servizio, chiederà un incontro urgentissimo con la Regione Lazio ed in particolare con l’assessore ai trasporti e l’assessore al bilancio. I dipendenti sono ormai esasperati e sono pronti a continuare la loro protesta”. 

ULTIME NEWS