Pubblicato il

Fondi per gli alluvionati, Mazzola: «Risposta concreta all’emergenza»

Il sindaco di Tarquinia commenta positivamente lo stanziamento dei 250 milioni da parte della Commissione bilancio della Camera Intanto il gruppo Prociv locale al lavoro ad Albinia

Il sindaco di Tarquinia commenta positivamente lo stanziamento dei 250 milioni da parte della Commissione bilancio della Camera Intanto il gruppo Prociv locale al lavoro ad Albinia

TARQUINIA – E intanto Tarquinia esulta. Il sindaco della città etrusca Mauro Mazzola commenta positivamente il provvedimento della Commissione bilancio della Camera. «Lo stanziamento di 250 milioni euro approvato – dice Mazzola – è una concreta risposta alle necessità dei cittadini e dei territori devastati dalle alluvioni». Sono soddisfatto per quanto fatto dal Parlamento. – prosegue il primo cittadino – Per la prima volta è stata presa in tempi rapidi una decisione simile, indispensabile per superare l’emergenza. Un ruolo importante ora lo avranno le Regioni, che dovranno legiferare per distribuire i fondi in base alle reali esigenze dei territori. E sarà indispensabile semplificare gli iter burocratici, tenendo sempre a mente la trasparenza e chiarezza negli atti, per erogare quanto prima le risorse ai cittadini che hanno subito danni alle abitazioni e alle attività produttive, per rimettere in moto l’economia”. “Auspico infine – conclude Mazzola – da parte degli Enti Locali la massima correttezza nel non sovrastimare i danni per ottenere più risorse di quelle necessarie».
Sul fronte maltempo, prosegue inoltre l’attività dei volontari della Protezione civile comunale che si sono recati ad Albinia, in Toscana per portare aiuto agli alluvionati. Svuotare le abitazioni allagate, ripulire le strade e rimuovere i rifiuti portati dall’acqua: è questa l’attività che sta svolgendo il gruppo di volontari partito da Tarquinia. Gli uomini della Prociv sono presenti con due mahindra e un camion dotato d’idrovora. «I cittadini stanno reagendo molto bene per ritornare quanto prima alla normalità. – dichiarano i volontari – La situazione è ancora difficile e i danni sono ingenti. La macchina della Protezione Civile sta funzionando molto bene. L’importante sarà continuare in questo modo anche nelle prossime settimane, quando l’eco mediatica sull’evento sarà oramai scemato».

ULTIME NEWS