Pubblicato il

Civitavecchia ospita la giornata mondiale dell'Onu per la Palestina

Il consiglio comunale esprime piena solidarietà al popolo palestinese

Il consiglio comunale esprime piena solidarietà al popolo palestinese

CIVITAVECCHIA – Un appuntamento importante quello in programma sabato 24 novembre a Civitavecchia, in occasione della “Giornata Internazionale di Solidarietà con il Popolo Palestinese” indetta dall’Onu. Il sindaco Pietro Tidei, l’ambasciatore della Palestina in Italia Sabri Atiyah e il presidente dell’associazione nazionale italia-Palestina senatore Vincenzo Maria Vita presiederanno l’incontro denominato “Pace giusta in Palestina”,  che si terrà presso l’aula Pucci, alle 17.30. Questa iniziativa segue l’incontro tenutosi a Roma l’8 novembre scorso, tra il sindaco Tidei e le autorità palestinesi come Sabri Atiyah, ambasciatore palestinese in Italia, Nemmer Hammad, rappresentante dell’Autorità Nazionale Palestinese in Italia e consigliere politico di Abu Mazen, Jousef Salman, rappresentante dell’associazione “Amici della Mezza Luna Rossa Palestinese” e segna il primo passo di un programma ancor più vasto, che si articolerà nel corso dell’anno. “L’escalation degli eventi drammatici che stanno colpendo il popolo palestinese – sono le parole del Sindaco Tidei –  rafforzano ancor più l’esigenza di dare una testimonianza concreta dell’amicizia che ci lega da anni e che è valorizzata da un gemellaggio con la città di Betlemme.  Rivolgo un forte appello alla cittadinanza per una partecipazione attiva a questo incontro, al fine di esprimere un segnale forte di solidarietà dei civitavecchiesi a questa popolazione martoriata da anni da conflitti. Il cammino della pace segnato dal mio incontro con Arafat – continua il primo cittadino – prosegue ininterrottamente e senza lasciarsi abbattere da ostacoli, nell’obiettivo di trovare una risposta giusta in quei territori teatro di devastazioni e conflitti perenni”. Intanto i Consiglio Comunale di Civitavecchia esprime piena solidarietà al popolo palestinese che in questo momento sta attraversando una fase drammatica della sua storia. “La ripresa del conflitto – ha spiegato il presidente Marco Piendibene – ha innescato una spirale di violenza, perpetrata in tutta la sua aggressività senza eccezione per le fasce più deboli della popolazione. Una violenza che si riversa su donne, bambini, malati, anziani  e che non tiene conto del minimo rispetto di diritti umani. Il Consiglio Comunale di Civitavecchia ribadisce il suo netto dissenso contro ogni conflitto, in continuità con i principi Onu che ripudiano l’uso indiscriminato della guerra come forma di risoluzione delle controversie, ed auspica che si possa realizzare nella Regione una duratura Pace”.

ULTIME NEWS