Pubblicato il

«Fondi non ce ne sono, stiamo lavorando sui contributi europei»

Il sindaco Bacheca incalza il consigliere Fronti

Il sindaco Bacheca incalza il consigliere Fronti

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Il sindaco Roberto Bacheca, chiamato in causa dal consigliere di minoranza Massimiliano Fronti, interviene per spiegare la posizione della sua giunta definita dal rappresentante dell’Udc capace solo di portare a termine progetti programmati dalla precedente amministrazione. «Evidentemente Fronti ha poca conoscenza del territorio e della macchina amministrativa comunale – dice il primo cittadino – L’ex vice sindaco, ex Pd, ex Uniti nello sviluppo ed ora Udc, punta il dito sulle opere pubbliche completate dalla mia amministrazione che, a suo dire, erano state già confezionate in precedenza. Allora mi domando, quali opere pubbliche sono state inaugurate sotto l’egida della Giunta Tidei? Certo, secondo le dichiarazioni del giovane Fronti, il Sindaco dovrebbe essere un general manager e quindi procurarsi i fondi. In questo momento non ce ne sono, se non contributi Europei e proprio in questa direzione sto lavorando. Sinceramente io non immagino una città senza piscina comunale, senza parcheggi, senza marciapiedi, tutte opere che si fanno dove servono e il buon senso insegna che vengano riconosciute a chi le inaugura». Bacheca si rivolge a Fronti chiedendogli se ha idee per collegare il porto al cementificio, mentre sulla raccolta differenziata spiega «Come Londra, Barcellona e Atene – ricorda il sindaco – la raccolta viene premiata con una tessera ricaricabile. Peccato che si parli di metropoli europee, con un ciclo dei rifiuti che prevede la raccolta pneumatica degli scarti, praticamente in sperimentazione in Italia. Sull’incentivare i cittadini, quello credo sia solo la fine di un rapporto del singolo con la propria comunità». Sull’attacco subito per la debole stagione estiva Bacheca dice «mi sembra invece che l’estate appena passata abbia registrato presenze e flussi positivi. Se Fronti si riferisce alla scarsità di case affittate o all’offerta degli eventi proposti, il Comune non può pensare a contributi all’affitto o negare manifestazioni di livello elevato. L’imprenditore, giustamente, preferisce platee con migliaia di giovani ed attrazioni di grido, ma non abbiamo mai rifiutato eventi di spessore. Forse l’avere dato spazio a gruppi ed associazioni locali è un peccato? Del resto lo stesso Fronti ha affermato che a Santa Marinella si vive bene».

ULTIME NEWS