Pubblicato il

«Abbiamo creato economia in un periodo di stagnazione»

SANTA MARINELLA. Il sindaco Roberto Bacheca smonta l’arringa politica dell’esponente dell’Udc Mauro Trebiani «Abbiamo dovuto superare ostacoli tecnici e burocratici, ma ciò non impedirà che le opere in cantiere siano terminate. Le opere pubbliche sono la miglior risposta alla nostra azione politica»

SANTA MARINELLA. Il sindaco Roberto Bacheca smonta l’arringa politica dell’esponente dell’Udc Mauro Trebiani «Abbiamo dovuto superare ostacoli tecnici e burocratici, ma ciò non impedirà che le opere in cantiere siano terminate. Le opere pubbliche sono la miglior risposta alla nostra azione politica»

S. MARINELLA – Opere pubbliche e bilancio a Santa Marinella: botta e risposta tra il consigliere comunale dell’Udc Mauro Trebiani e il sindaco Roberto Bacheca. Trebiani contesta alla maggioranza di non aver seguito con attenzione l’attività amministrativa e chiede alla giunta Bacheca perché non è stato ancora portato in consiglio comunale il bilancio consuntivo del 2011. «Leggiamo sui giornali che il Sindaco e i suoi membri di maggioranza parlano di inaugurazioni di opere e riprese di lavori che si smentiscono quotidianamente nei fatti – dice l’esponente Udc – Tutte le opere partite sono da tempo cantieri transennati e ci chiediamo per quanto tempo ancora dovremo vederli così considerato  che le ditte appaltatrici aspettano gli stati di avanzamento per continuare i lavori mentre ora sono costrette a mettere i propri dipendenti in cassa integrazione». «Perchè non si viene in consiglio comunale neanche per approvare quelle delibere relative al bilancio che per legge debbono essere ratificate entro 60 giorni dall’approvazione delle stesse in giunta? – conclude Trabiani – per quale motivo siamo l’ultimo Comune italiano ad approvare il bilancio consuntivo dell’anno precedente?». Ma il sindaco Bacheca non ci sta: «Le opere pubbliche, per le quali ci siamo fortemente impegnati a realizzare nel corso del mandato, sono state quasi tutte ultimate – dice il Sindaco – mentre altre sono in corso d’opera e termineranno entro la fine della legislatura. Non è affatto vero che le ditte sono costrette a mettere in cassa integrazione i loro dipendenti e che le opere non sono ripartite. E credo ci si possa solo vantare di aver creato economia in periodi si stagnazione. Certo, abbiamo dovuto superare ostacoli tecnici, economici e burocratici ma questo, di certo, non impedirà che le opere in cantiere siano compiute». «Quando Trebiani afferma che la politica in città è scomparsa – prosegue il sindaco – ribadisco con orgoglio che le azioni, le opere pubbliche che tutti possono annoverare, sono la migliore risposta a chi non ha lasciato entusiasmanti ricordi del proprio operato. L’obiettivo era ed è consegnare alla città infrastrutture e servizi tralasciati per anni nei cassetti della politica. Se alla luce di confronti democratici, qualificanti e risolutivi con l’Udc, si dovesse convergere su alcuni temi, progetti e programmi condivisibili e ben identificabili – conclude – sarei felicissimo di stringergli la mano». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS