Pubblicato il

Enel, check-up con elicottero su 900 km di linee nel Viterbese

MONTALTO DI CASTRO – Gli oltre 900 chilometri di linee elettriche dell’Enel a media tensione in provincia di Viterbo saranno sottoposte a check-up. Da lunedì e per una settimana, un elicottero, sorvolerà in lungo e in largo la Tuscia per verificare lo ‘stato di salute’ delle linee. Scopo dell’iniziativa: ridurre il numero di interruzioni e migliorare la qualità del servizio elettrico. “L’operazione – spiega una nota dell’azienda – rientra nell’ambito delle attività di prevenzione, monitoraggio e manutenzione delle linee messe appunto da Enel distribuzione e consiste nel sorvolo in elicottero a bassa quota delle linee per consentire la rilevazione visiva di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti, con particolare attenzione alla presenza di piante nelle immediate vicinanze dei conduttori, nonché la verifica dello stato dei sostegni, delle mensole, degli isolatori e dei posti di trasformazione su palo”. Al controllo elettronico aereo fa seguito l’analisi dei dati registrati e le eventuali ispezioni mirate dei tecnici Enel che definiscono il successivo piano di interventi. L’attività ispettiva permetterà ulteriori verifiche sulle aree colpite dalla recente ondata di maltempo, in particolare Montalto di Castro, Orte, Gallese, Acquapendente, Canino e Proceno, dove Enel  è già intervenuta per immediati lavori di ripristino e messa in sicurezza delle infrastrutture danneggiate dalle esondazioni. “La costante verifica dello stato di salute delle nostre linee e la rilevazione di eventuali situazioni che richiedano interventi tecnici – spiega Alfonso Sturchio, responsabile Enel Distribuzione Lazio, Abruzzo e Molise –  è un’attività fondamentale per garantire la continuità e la qualità del servizio elettrico. Il ricorso alle ispezioni con elicottero – aggiunge – ha permesso negli anni di ridurre drasticamente i tempi necessari per i controlli, aumentandone l’accuratezza ed evitando ai cittadini la necessità di interruzioni programmate”. Oltre che nei comuni colpiti dal maltempo, le ispezioni interesseranno Arlena di Castro, Bagnoregio, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Bomarzo, Capodimonte, Castiglione In Teverina, Celleno, Cellere, Civitacastellana, Civitella d’Agliano, Corchiano, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Montalto di Castro, Montefiascone, Monteromano, Monterosi, Nepi, Piansano, Soriano, Sutri, Tarquinia, Tessennano, Tuscania, Valentano, Vasanello, Vetralla, Vignanello e Vitorchiano. 

ULTIME NEWS