Pubblicato il

Il Gambero Rosso elogia la tarquiniese Francesca Castignani

La ‘‘pasticcera emergente 2013’’ è stata per tre anni al fianco di Pierre Herm

La ‘‘pasticcera emergente 2013’’ è stata per tre anni al fianco di Pierre Herm

TARQUINIA – La guida ‘Pasticceri & Pasticcerie 2013’ presentata ieri dal Gambero Rosso con 550 locali recensiti, conta eccellenze da Nord a Sud. Tra i premi speciali figura anche il ‘Pasticcere emergente 2013’ che porta alto il nome di Tarquinia. Menzionata infatti la tarquiniese Francesca Castignani, etrusca doc, che, dopo tre anni al fianco di Pierre Herm, è tornata a lavorare nella sua città. Nella stessa guida, Iginio Massari, della pasticceria Veneto a Brescia, viene proclamato il re della pasticceria italiana. Premiati con “Tre Torte”, Biasetto a Padova; Gino Fabbri pasticcere a Bologna e presidente Accademia Pasticceri; Pasquale Marigliano che, dopo aver lavorato da Cochon, ha aperto a Ottaviano (Napoli) una boutique-patisserie in stile belga-francese; Nuovo Mondo a Prato di Paolo Sacchetti recentemente premiato dall’Accademia come migliore dell’anno; new entry il cioccolatiere Besuschio a Abbiategrasso (Milano) innovatore di una tradizione di famiglia cominciata nel 1845; Cristalli di Zucchero a Roma; Dalmasso ad Avigliana (Torino) con Alessandro Dalmasso che il tecnico-preparatore della nazionale dei pasticceri azzurri che parteciperà alla Coppa del mondo a Lione a gennaio 2013; e L’Orchidea a Montesano sulla Marcellana (Salerno) recentemente premiata a Cortemilia (Cuneo) per il ‘Miglior dolce alla nocciole’. Tra i premi speciali il miglior packaging, inoltre, a Luca Mannori di Prato e miglior sito web alla pasticceria Marra di Cant (Como). La novità 2013 è il premio speciale ‘‘i classici di domani’’, per l’interpretazione più originale di un grande dolce italiano, assegnato a Maurizio Colenghi di Montichiari (Brescia) con la sua Torta Mikibi, versione moderna del tiramisù. «La pasticceria oggi deve essere rinnovata, resa più leggera, e la guida del Gambero Rosso fa emergere – ha detto il numero 1, Massari – la migliore artigianalità».

ULTIME NEWS