Pubblicato il

Hcs, esuberi concertati

CIVITAVECCHIA – Esuberi concertati, quelli che hanno individuato nel numero di 91 i possibili licenziamenti riferiti alla Holding e sottolineati giovedì pomeriggio nel corso dell’ultima riunione tra vertici dell’azienda e del Pincio, ed organizzazioni sindacali. I due liquidatori Enrico Moscati e Mauro Iovino, infatti,  nell’ambito del loro mandato volto alla valorizzazione del patrimonio aziendale, hanno chiesto agli uffici competenti dell’Hcs srl in liquidazione l’elaborazione di un piano volto ad individuare gli esuberi di personale nei vari settori. Nello stesso tempo anche gli amministratori delle Sot hanno individuato gli esuberi presenti nei vari settori produttivi. Il risultato di tale lavoro ha portato ad un risultato di 91 esuberi individuati. Un numero concertato, quindi, e al quale stanno lavorando anche i sindacati per tentare di arrivare, martedì prossimo, ad un accordo con il Comune, prima di tornare in Regione per l’avvio formale delle procedure di cassa integrazione in deroga. Nei primi giorni della prossima settimana, in questo senso, si terrà un’assemblea con tutti i lavoratori «per cercare – ha spiegato il segretario della Cgil Cesare Caiazza – di condividere proposte e possibili soluzioni». I sindacati ribadiscono il carattere pubblico di Hcs e, per la cassa integrazione, auspicano non si tratti del «preludio di licenziamenti ma – hanno aggiunto – di un mezzo per garantire il futuro riassorbimento nell’ambito di un valido piano industriale».

 

ULTIME NEWS