Pubblicato il

Serpente: "Icpl, la transazione resta discutibile"

CIVITAVECCHIA – «Nessuna delle forti perplessità che avevamo nei confronti della transazione tra Moscherini ed Icpl è venuta meno: quell’atto è e resta una scelta discutibile». Ne è convinto l’assessore al Lavoro Sergio Serpente che replica alle dichiarazioni dell’ex Sindaco e respinge l’accusa di un dietrofront da parte dell’attuale maggioranza sulla vicenda, con Tidei che ha deciso di concedere ad Icpl i 6 milioni del Cipe attualmente congelati. «I 54 lavoratori che con Moscherini perdevano il posto – ha aggiunto – con questa Amministrazione tornano ad avere un futuro. Oggi il Comune rivaluta la sua posizione in una compagine sociale rinnovata ed al tempo stesso si pone sul binario di un’assoluta legalità. Sarà poi la corte dei Conti ad alzare il velo su questi 6 milioni di euro concessi da Moscherini alla vecchia proprietà». 

ULTIME NEWS