Pubblicato il

Sanatoria piazza XXIV Maggio, contrario Petrelli

CIVITAVECCHIA – «Un errore aver votato quella delibera in Consiglio comunale». Commenta così l’esponente dell’Italia dei valori Vittorio Petrelli all’indomani dell’approvazione in consiglio comunale della delibera che prende atto delle variazioni apportate dalla Regione Lazio all’articolo 18 alla variante al Piano regolatore, salvando così Piazza XXIV Maggio. ‘‘Caso’’ su cui proprio l’allora consigliere comunale d’opposizione aveva presentato diversi esposti già nel 2009. «Noi che vogliamo tutelare l’equilibrio tra pubblico e privato avremmo dovuto respingerla. In questo modo invece – tuona Petrelli – diamo continuità a quella che è stata l’amministrazione Moscherini. La delibera approvata ieri in consiglio comunale parte da una proposta di delibera che l’opposizione di cui facevamo parte, non aveva assolutamente condiviso». Per non  parlare poi del fatto che questa ‘‘sanatoria’’ «non risolve il problema degli spazi che si trovano all’interno del centro storico». C’è poi da considerare la coerenza con quanto dichiarato e annunciato in campagna elettorale. «Solo non votandola avremmo dato continuità e coerenza a quanto professato in campagna elettorale».
Da Hcs a Piazza XXIV Maggio, passando dall’entrata all’Area Metropolitana o alla costituzione della Provincia dell’Etruria, ai vincoli esistenti o meno sulla Marina, i problemi interni che l’amministrazione comunale deve affrontare per non perdere pezzi a soli sei mesi dal loro ingresso a palazzo del Pincio sembrano proprio non finire. Anzi, al contrario. Continuano ad accumularsi. 

ULTIME NEWS