Pubblicato il

Settantenne muore per le piaghe da decubito

Settantenne muore per le piaghe da decubito

La donna era ricoverata nella casa di cura San Luigi Gonzaga a Ladispoli. La procura ha aperto un'indagine


LADISPOLI – Morire per le troppe piaghe da decubito. E’ quanto hanno denunciato i parenti di una signora di 70 anni, Carmela Buonanno, ospite della casa di cura San Luigi Gonzaga, a Ladispoli, sulla via Aurelia.
L’anziana signora è deceduta il 28 novembre scorso, e quando i medici hano detto ai parenti che la donna, molto probabilmente, era deceduta proprio a causa delle piaghe, hanno deciso di presentarsi dai carabinieri e presentare una regolare denuncia.
Denuncia che poi è finita sul tavolo del sostituto procuratore Edmondo De Gregorio, che ha avviato un’indagine, a quanto pare ipotizzando il reato di omicidio colposo. Al momento però, non ci sarebbero iscritti sul registro degli indagati. Il magistrato inqurente infatti, attende il risultato dell’esame autoptico che è stato disposto dallo stesso pubblico ministero e che dovrebbe essere svolto nella giornata di oggi presso l’istituto di medicina legale dell’università La Sapienza al Verano.
Sarà infatti l’autopsia a dire con certezza se il decesso della settantenne si può realmente ricondurre a quelle ferite. Se così sarà, è più che probabile allora che i responsabili della struttura possano essere chiamati a rispondere delle proprie responsabilità. Se, al contrario, la morte fosse riconducibile ad altre cause, allora sarebbe più probabile che il dottor De Gregorio possa archiviare il tutto.
Sembra infine che i carabinieri di Ladispoli abbiano anche già acquisito la cartella clinica della degente. 

 

ULTIME NEWS