Pubblicato il

La Rete dei Cittadini resta fuori dal Consiglio

CIVITAVECCHIA – Rigettata dai capi gruppo la richiesta del consigliere Andrea Pierfederici. All’ultimo consiglio comunale infatti, il consigliere di minoranza aveva chiesto la possibilità di istituire all’interno della massima assise cittadina il gruppo ‘‘la Rete dei cittadini’’ di cui era entrato a far parte. Ma la sua richiesta non ha trovato accoglimento da parte dei suoi colleghi. E così resta ‘‘prigioniero’’ del gruppo misto. Alla base del diniego ci sarebbero «questioni di regolamento – come spiega il presidente della Rete dei cittadini Ombretta del Monte – che non consentirebbero a un consigliere eletto di costituirsi in un gruppo autonomo rispetto a quello in cui è stato eletto se questo nuovo gruppo non è presente in Parlamento». Ma al di là delle regole da rispettare, per Ombretta Del Monte quel ‘‘no’’ è la chiara espressione da parte dei consiglieri di minoranza di una presa di distanze dalla ‘‘Rete’’.
«La minoranza – spiega infatti il presidente della Rete dei cittadini – il cui atteggiamento perentorio e netto, con il suo voto contrario, sembra aver voluto prendere ulteriori distanze dalla Rete, accentuando le diversità e la separazione all’interno della comune appartenenza alla minoranza». Atteggiamento, quello degli ex alleati, di cui purtroppo la Rete dei cittadini non può che prendere atto. 

ULTIME NEWS