Pubblicato il

Raggirata l'attrice Laura Antonelli

Raggirata l'attrice Laura Antonelli

La sua badante ed il figlio di quest'ultima sono stati rinviati a giudizio per circonvenzione d'incapace. Avrebbero prosciugato il suo conto in banca

LADISPOLI – Le hanno prosciugato il conto corrente bancario sfruttando la sua condizione di infermità e di deficienza psichica. L’attrice sex simbol degli anni 80 Laura Antonelli è vittima di questo raggiro, almeno secondo quella che è l’ipotesi accusatoria della procura della Repubblica di Civitavecchia. Il caso nasce cinque anni fa, quando in casa dell’attrice arriva una badante, Nadia Sartorio. Questa, insieme al figlio, Germano Randi, fanno in modo che la Antonelli prelevi continuamente, a colpi di 5.000 euro, una somma superiore a centomila euro. Il tutto nel giro di cinque mesi, dall’inizio di maggio a quello di ottobre.  Non solo, ma sempre stando all’ipotesi accusatoria, madre e figlio inducevano l’ex attrice a compiere un atto di compravendita di un immobile di Ladispoli, in via Napoli 27, per un prezzo di 150mila euro. Soldi che però non sono mai stati versati a Laura Antonelli. La casa è ovviamente di proprietà dell’attrice, e ad acquistarla sono stati appunto la Sartorio ed il figlio.  Dagli atti in possesso alla magistratura inquirente, ci sarebbe poi una tranche del pagamento per un altro immobile, pari a 25.000 euro, nella stessa via , ma al civico successivo (29). Anche in questo caso la Antonelli non ha visto un centesimo. Madre e figlio sono stati rinviati a giudizio ed il processo inizierà a marzo 2013. 

ULTIME NEWS