Pubblicato il

Sciopero dei benzinai da questa sera alle 19 a venerdì alle 7

CIVITAVECCHIA – I benzinai incroceranno le braccia da questa sera alle 19 fino alle 7 di venerdì 14 dicembre. Il motivo della serrata è da ricercare nelle difficoltà economiche dei gestori delle pompe di benzina che, tra la tassazione sempre più pesante e richieste delle compagnie petrolifere sempre più stringenti, non riescono più a far quadrare i propri conti. A niente è servito l’incontro tra le parti che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo che voleva provare a mediare tra le due parti. Senza però riuscirci. La fumata nera sulla trattativa arriva soprattutto dai margini sempre più stretti su cui possono contare i gestori. In breve tempo, come gli stessi benzinai spiegano, si è passati da poco meno di 4 centesimi al litro a poco meno di due centesimi al litro. “Ed è bene ricordare – aggiungono – che  è proprio questa la cifra che finisce nelle tasche di un benzinaio per ogni litro venduto, che come tutti sappiamo in alcuni periodi ha raggiunto anche i due euro”. Un taglio dei ricavi, per i benzinai da addebitare sia allo Stato che alle compagnie petrolifere.
E la protesta dei benzinai non terminerà alle 7 del 14 dicembre. La categoria è pronta ad entrare ancora una volta in agitazione anche dal 24 al 31 dicembre, quando presso i distributori non saranno accettate le carte di credito. In teoria fino a 100 euro di spesa carburante non dovrebbero esserci spese, ma gli istituti bancari, come spiegano sempre i benzinai, e le società finanziarie hanno trovato un escamotage per bypassare questa facilitazione. Risultato? “A noi benzinai – spiegano – non conviene più accettare pagamenti elettronici perché ci andiamo a rimettere”.

ULTIME NEWS