Pubblicato il

Sergio Serpente si dimette

Sergio Serpente si dimette

L'assessore alla Viabilità e al Lavoro ha rimesso il mandato nelle mani del partito. Il sindaco Tidei smentisce qualsiasi crisi di maggioranza

CIVITAVECCHIA – Il malumore era nell’aria da tempo. Ma ieri sera Sergio Serpente ha rimesso il mandato nelle mani del suo partito, Sinistra Ecologia e Libertà. I problemi interni alla maggioranza, la divergenza di opinioni e di interventi su temi come la viabilità o la vertenza Hcs, la mancanza di condivisione, sembrano aver influito sulla scelta di Serpente, maturata nel corso delle ultime settimane. Che la maggioranza non goda di ottima salute lo si era capito ormai da qualche tempo. Ma oggi si può parlare di una vera e propria crisi di governo. Le dimissioni di Serpente sono arrivate nelle mani del coordinatore di SeL Pierfranco Peris, non sulla scrivania del sindaco Tidei “perché Serpente – ha spiegato proprio il coordinatore – è un uomo di partito. Ed il partito è uno”. Un faccia a faccia con l’assessore e poi un passaggio all’interno del partito: si è già discusso a Sel del “caso Serpente”. Quest’ultimo non commenta, e rinvia tutto al partito. Le sue dimissioni, al momento, sembrano essere congelate. “Il nostro auspicio – ha spiegato Peris – è che dalla decisione di Serpente si apra un serio momento di riflessione nella maggioranza. Se siamo arrivati a questo punto evidentemente c’è qualcosa che non funziona negli ingranaggi del governo. Se davvero Serpente lasciasse l’incarico sarebbe un grave problema per la sua valenza di politico e di amministratore, come ha avuto modo di dimostrare, ad esempio, nella trattativa di Hcs”. E soprattutto perché, con Serpente, si potrebbe innescare una reazione a catena. Sel rappresenta una parte importante della maggioranza, con il vicesindaco Enrico Luciani ed i consiglieri Ismaele De Crescenzo, Patrizio Scilipoti e Giulio Agostini. Il partito, non lo ha mai nascosto, ha bene chiari quali sono i punti programmatici che lo caratterizzano e che hanno segnato il percorso all’interno della maggioranza. “Continueremo in modo metodico – ha aggiunto Peris – discriminando eventuali situazioni di delibere che non condividiamo. È importante quindi che queste dimissioni non si concretizzino”.   
Ma a smentire ogni sorta di problema interno alla maggioranza è il sindaco Pietro Tidei che ha detto di non sapere nulla delle dimissioni dell’assessore Serpente. Anzi. Il primo cittadino e Serpente si sarebbero incontrati. Dall’incontro, come spiegato da Tidei “sono emerse delle incomprensioni interne al partito dell’Assessore. Problemi – ha spiegato Tidei – che andranno dunque risolti all’interno di Sinistra ecologia e libertà”.

ULTIME NEWS