Pubblicato il

Acanthus: "Lo sviluppo deve passare da qui"

CIVITAVECCHIA – «Lo sviluppo economico ed occupazionale del Lazio e del Paese intero deve passare per Civitavecchia». Lo aveva detto, durante la sua visita in città, il presidente uscente della Provincia di Roma e candidato per il centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. E ora è d’accordo con lui anche il presidente di Acanthus, il Polo Termale che dovrebbe sorgere a Civitavecchia, Giuseppe Sarnella. «Qui le basi per far bene e ripartire ci sono. Il porto – spiega – ha il primato per il traffico croceristico e Acanthus rappresenta un valore aggiumto». Per Sarnella infatti il polo termale permetterà «a centinaia di migliaia di persone di rimanere e soggiornare su questo territorio, accrescendone i benefici occupazionali ed economici per tutta l’area dell’Alto Lazio». Un flusso di turisti che ad oggi «non viene valorizzato» e che dunque si sposta verso Roma «per mancanza di alternative valide. Il polo termale colmerà il vuoto, portando benefici a 360 gradi. La crisi economica e occupazionale, la cassa integrazione, sono drammi che si devono affrontare anche attraverso investimenti privati mirati e che abbiano respiro e interesse internazionale».

ULTIME NEWS