Pubblicato il

Caso Finori, nessuno si sbilancia. Scandalo politico in collina

TOLFA. Da capogruppo del Pdl a candidato nel centrosinistra con Zingaretti.  E in Comune resta in maggioranza  

TOLFA. Da capogruppo del Pdl a candidato nel centrosinistra con Zingaretti.  E in Comune resta in maggioranza  

TOLFA – Fa molto discutere in collina la decisione di Valerio Finori (presidente dell’Agraria, consigliere comunale e assessore della Comon) di passare dal Pdl alla lista civica a sostegno di Zingaretti nelle prossime elezioni regionali. «Ho fatto una scelta definitiva – spiega Finori – a Tolfa faccio parte di una coalizione aperta quindi non credo di creare problemi, se i miei colleghi invece lo riterranno sono pronto ad uscire dalla maggioranza. Il nostro territorio ha bisogno di un rappresentante in Regione e quindi spero che non ci si fossilizzi sulle barricate. Nei prossimi giorni aprirò delle sedi del nostro gruppo a Tolfa, Allumiere e Civitavecchia. So di poter fare del bene al mio territorio e spero che la gente sia intelligente». Il sindaco Landi a tal proposito ha sottolineato: «Finori mi ha detto di voler restare in maggioranza quindi mi fido – fra una decina di giorni ci sarà il consiglio comunale e di questo fatto se ne parlerà. Io comunque sono a capo di una coalizione aperta, l’importante è che tutti si converga nella stessa linea programmatica». Il Pd tolfetano ancora non si pronuncia in merito perché nei prossimi giorni ci saranno gli incontri «per valutare la situazione e scegliere la linea da adottare». Incredulo  il Pdl: «Ognuno può fare le sue scelte – spiega il vicesindaco di Tolfa, Paolo Aloisi ed esponente del Pdl – che ritiene più opportune e vanno rispettate, certo è che è strano che abbia scelto di sostenere Zingaretti che in questi anni si è completamente dimenticato del nostro territorio, non ha mantenuto le promesse e ci ha sempre penalizzati, nulla però contro la persona Finori che stimo e che spero possa rivedere la sua posizione». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS