Pubblicato il

Marina, Lungarini: "La sanatoria c'è"

Marina, Lungarini: "La sanatoria c'è"

CIVITAVECCHIA – Sul nuovo documento inviato dall’ufficio della Pianificazione Paestitca Territoriale della Regione Lazio, interviene il delegato Fabrizio Lungarini. «Come già ampiamente illustrato durante la conferenza stampa di inizio anno – spiega Lungarini – sono a ribadire che nonostante la comunicazione della Regione Lazio del 16 Gennaio 2012, questo comune si era già attivato per presentare l’istanza di sanatoria dell’opera, corredandola di tutti i documenti necessari per ottenere il nulla osta paesaggistico, nel caso in cui, come in effetti è stato, la Regione avesse ritenuto sussistente il vincolo.
Ebbene, il Ministero letti gli atti, ha inteso rilasciare il proprio parere vincolante favorevole sull’opera, sanando l’intera struttura, previo pagamento della sanzione di circa 20.000 a carico del comune.
In pratica, dall’inizio del suo mandato, la nuova amministrazione si è mossa su tre fronti per liberare l’opera.
Il primo, per presentare una nuova istanza in sanatoria. Il secondo per coltivare i ricorsi già presentati e pendenti dinanzia al Tar, ed infine per emettere una determina ricognitiva degli atti, dai quali si poteva sostenere l’inesistenza di vincoli.
Ebbene, essendo risultata positiva la prima strada, le altre due risultano allo stato ininfluenti sull’esito della vicenda, dovendosi ritenere sanato l’abuso edilizio all’esito del pagamento della sanzione e del consequenziale nulla osta paesagistico che la Regione sarà tenuto ad emettere.
Spero – conclude Lungarini – di aver chiarito una volta per tutte come stanno realmente le cose».
Il documento della Regione quindi, si riferirebbe alla sola ricognizione, che dimostrerebbe l’esistenza del vincolo ma che sarebbe stata sanato con i 20mila euro. Resta da vedere se anche la procura darà la stessa interpretazione.

ULTIME NEWS