Pubblicato il

Fiumicino nel distretto turistico balneare del secondo polo turistico di Roma capitale

Fiumicino nel distretto turistico balneare del secondo polo turistico di Roma capitale

FIUMICINO – Il Comune di Fiumicino con la definizione da parte della Regione Lazio, Direzione Regionale Turismo, dei distretti turistici nei territori costieri, è stato ufficialmente inserito nel Distretto Turistico e Balneare del Secondo Polo Turistico di Roma Capitale. Il nuovo Distretto comprende l’intero territorio del Comune di Fiumicino, insieme con Pomezia, Valmontone, il XIII Municipio e parte dei municipi XII, XV e XVI di Roma Capitale. L’inserimento di Fiumicino nell’ambito territoriale afferente il Secondo Polo Turistico nasce dalla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra il Comune e Roma Capitale, nel maggio 2011, nato con l’intento di avviare un rapporto di collaborazione tra le due amministrazioni, al fine di sviluppare azioni sinergiche finalizzate al potenziamento e alla valorizzazione dei diversi progetti inseriti nel piano turistico.  Il Secondo Polo Turistico si articola, infatti, in ventitre opere progettuali, da realizzare  o in corso di realizzazione, interessanti un’area di 27 mila ettari circa, compresa nel settore urbano posto a sud-ovest della Città. Alcuni dei progetti riguarderanno il sistema congressuale e fieristico, il sistema dell’intrattenimento e del tempo libero, lo sport, i parchi naturali, le risorse archeologiche ed il sistema diportistico e crocieristico. “L’approvazione da parte della Regione Lazio del Distretto Turistico e Balneare del Secondo Polo Turistico – afferma l’assessore al Turismo Mario Pascone – incrementerà quel processo di attiva e fattiva collaborazione avviato nel 2011, con la firma del Protocollo d’Intesa, tra la nostra amministrazione e Roma Capitale.  La città di Fiumicino con le sue potenzialità turistico-ricettive vedrà valorizzare, in tal modo, le sue risorse naturalistiche, paesaggistiche, storiche-archeologiche e soprattutto turistiche, permettendo, nel contempo, un positivo rafforzamento delle attività economico-ricettive, ricreative e commerciali, creando nuove importanti occasioni di promozione, balneare e non solo, delle potenzialità degli ambiti costieri” 

ULTIME NEWS