Pubblicato il

Hcs: "L'incontro non ha prodotto gli esiti sperati"

Hcs: "L'incontro non ha prodotto gli esiti sperati"

Poco soddisfatti dell'esito dell'incontro con i liquidatori Hcs, il responsabile Usb Francesco Staccioli e il responsabile Uiltrasporti Gennaro Gallo. Si tenta l'ultima strada: "Sapere da Tidei se intende rispettare, assieme alla sua maggioranza politica, gli impegni assunti e sottoscritti a dicembre"

CIVITAVECCHIA – Ancora una volta sindacati divisi sull’esito dell’incontro interlocutorio tra amministrazione comunale, liquidatori di Hcs e organizzazioni sindacali. A non essere soddisfatto dell’incontro il responsabile Usb, Francesco Staccioli. Per il sindacalista la riunione di ieri “non ha prodotto quegli elementi di chiarezza che ci aspettavamo”. È vero sì che sono stati “illustrati i passi fatti dai liquidatori per abbattere il debito” ma è anche vero che “non sono stati presentati elementi sufficienti per comprendere quale sarà la situazione alla fine di questa fase”. Per non parlare del piano industriale “ancora lontano dal prendere forma”.  E così più si avvicina il termine ultimo per ottenere “la proroga della cassa integrazione” più aumenta il nervosismo tra i lavoratori. Tutto a causa “dell’applicazione confusa della cassintegrazione”.
Dello stesso avviso anche il responsabile Uiltrasporti Gennaro Gallo che dell’incontro di ieri si aspettava delle risposte a quelle domande che ormai da tempo si pongono sindacati e lavoratori. “L’unica cosa certa – spiega Gallo – è la Cig in deroga dei lavoratori che viene applicata anche in modo distorto dalle intese sottoscritte, finendo per svilire il risultato economico previsto e creando non poco malumore da parte dei lavoratori”. E stando così le cose, il responsabile Uiltrasporti dubita di  poter “concedere il rinnovo della Cig in deroga per un ulteriore periodo”. Ultima strada da tentare, per i sindacati (Cgil, Cis e Usb) è sapere dal Sindaco, prima del 7 febbraio (ultimo giorno utile per la richiesta della proroga della Cig in deroga alla Regione) “se intende rispettare, assieme alla sua maggioranza politica, gli impegni assunti e sottoscritti con l’accordo sindacale del 13 dicembre 2012. Dall’esito dell’incontro – conclude Gallo – si deciderà se accordare la proroga della Cig in deroga per i lavoratori”.

ULTIME NEWS