Pubblicato il

«La discarica di via Cartagine deve essere bloccata»

Monito del Pd di Santa Marinella sull’area a ridosso del sito archeologico di Pyrgi I Rangers avevano già denunciato persino la presenza di mezzi meccanici

Monito del Pd di Santa Marinella sull’area a ridosso del sito archeologico di Pyrgi I Rangers avevano già denunciato persino la presenza di mezzi meccanici

S. MARINELLA – Torna alla ribalta la discarica abusiva di via Cartagine. Alcuni giorni fa il gruppo dei Rangers d’Italia aveva posto l’attenzione verso questa specie di stazione di trasferenza dei rifiuti solidi urbani che stava crescendo a dismisura. I Rangers avevano denunciato persino le presenza di mezzi meccanici all’interno dell’area che sarebbe dovuta essere inibita a chiunque, visto che alcuni anni fa il Comune chiuse dopo che un enorme incendio creò per ore grandi problemi alla circolazione stradale. Oggi, a riportare d’attualità questo problema, è il Circolo cittadino del Pd che pone all’attenzione dell’amministrazione la necessità di bloccare  la discarica. «E’ di questi giorni l’interesse dalla società civile e della politica sull’utilizzo del castello di Santa Severa come bene pubblico – dicono i dirigenti locali del Partito Democratico – e al di là dalle dichiarazioni e dei buoni propositi, rimangono i fatti nudi e crudi e che purtroppo per noi testimoniano la realtà. A ridosso del sito archeologico di Pyrgi l’inciviltà dei cittadini e l’inefficienza dell’amministrazione comunale ci offrono uno spettacolo desolante. Uno spicchio di terreno, già utilizzato anni fa come discarica abusiva, bonificata e chiusa sull’ondata di una protesta popolare, è tornata ad essere operativa nonostante il gruppo dei Rangers avesse a suo tempo denunciato l’accadimento e suggerito come risolvere questo scempio. Per rendere quel pezzo di superficie comunale libera dai rifiuti e inaccessibile basterebbe un pò di sana amministrazione e magari ascoltare chi, in forma volontaristica, prova a svolgere un servizio utile ai cittadini». «Il Pd – conclude la nota – invita l’amministrazione comunale a prendere provvedimenti urgenti e a rendere quello scorcio di paesaggio libero dal degrado». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS