Pubblicato il

"La mia maggioranza uscita dal voto è l'unica possibile"

"La mia maggioranza uscita dal voto è l'unica possibile"

Il sindaco Pietro Tidei replica alle dichiarazioni dell'ex primo cittadino Gianni Moscherini rilasciate all'intervista andata in onda su Provincia Tv

CIVITAVECCHIA – “Su Moscherini ho vinto lo scorso anno e la mia maggioranza uscita da quel voto, dunque, è l’unica possibile”. Inizia così la replica del sindaco Pietro Tidei alle dichiarazioni dell’ex sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini rilasciate durante l’intervista a Provincia Tv (www.provinciatv.info). “La mia Giunta porterà avanti proposte concrete in materia di pubblici servizi, turismo, casa, salute, infrastrutture e logistica”. Tutti argomenti, però, su cui Tidei non chiude la porta del confronto e del dialogo con l’opposizione. Anzi. “Su questi grandi temi della governabilità, dell’ambiente, dell’occupazione e dello sviluppo saremo aperti al dialogo con l’opposizione. Sarà un confronto aperto senza personalismi, collaborativo, intellettualmente onesto, solo in Consiglio comunale e in nome della buona politica e non – sottolinea il Sindaco – in altre sedi. Proprio la buona politica infatti – spiega – punta all’interesse di tutti i cittadini indipendentemente dalla loro appartenenza, agendo per il “bene comune” e a tutela della sua più alta espressione: la Res-publica. Ogni contributo che va in tale direzione sarà dunque ben accetto”. Più duro invece il commento del partito del vice sindaco Enrico Luciani che parla di “farneticanti dichiarazioni” da parte dell’ex primo cittadino. “Va bene che la politica è l’arte dell’impossibile, ma se così fosse le fallimentari larghe intese del passato impallidirebbero davanti a questa congettura balzana”. Patti “scellerati” per Sel che “si basano sugli affarismi, che vengono mascherati da parole come sviluppo, posti di lavoro, progresso e occasioni per il territorio: la classica foglia di fico che nasconde quasi sempre un’idea vacua di progetto per il tornaconto personale, ma soprattutto per la gestione del potere”. Per Sinistra ecologia e libertà l’ex sindaco non si è ancora ripreso dalla sconfitta subita alle elezioni amministrative dello scorso maggio. Motivo per cui ora “rincorre disperatamente velleità di rivalsa e per farlo non esita a tirare dentro anche l’attuale Sindaco”. Una “propaganda fasulla per le prossime elezioni dove tenta, dopo essere stato messo alla porta, di rientrare dalla finestra”. E per non lasciare spazi a dubbi, dal partito della coalizione di maggioranza sottolineano che sì si sta lavorando per lo sviluppo e l’occupazione. Ma lo si fa, non perdendo mai di vista il programma della maggioranza: “Valorizzazione del porto e del retro porto, sviluppo della vocazione termale e di quella turistica in sinergia con le potenzialità del comprensorio, edilizia sociale e urbanistica che punta al recupero della vivibilità urbana e alla tutela delle nostre risorse paesaggistiche, quali il mare e la Frasca”. Un programma insomma all’interno del quale “non sono contemplati altri scempi di territorio come lo schifo del Terminal Asia. Atre idee e proposte – proseguono da Sel – saranno sì valutate, ma sempre in linea con quello che è la nostra idea di sviluppo sostenibile e di qualità”.
E da Sel si torna a parlare anche di acqua: “La nostra posizione non cambierà di una virgola né adesso né dopo. Questo a prescindere se il Consiglio comunale aperto, da noi richiesto, venga convocato prima o dopo le elezioni. Siamo per il mantenimento del servizio completamente in house, attraverso la creazione di un’azienda speciale, così come previsto dal programma e, inoltre, siamo contro l’ingresso di Acea nella gestione, sia di tutta che di parte dela rete”.

ULTIME NEWS