Pubblicato il

Un protocollo per individuare i rappresentanti dei lavoratori

CIVITAVECCHIA – Sottoscritto un protocollo di intesa per l’individuazione del Rappresentante dei lavoratori della sicurezza di sito produttivo (Rlss), una figura importante nell’attività di prevenzione in materia di sicurezza e igiene del luogo di lavoro. Il protocollo stabilisce le relative modalità per la designazione dell’incarico da parte dei lavoratori dello scalo. Il presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti e le organizzazioni sindacali di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, rappresentate da Fabrizio Tola, Donatella Bruno, Domenica Barbera e Gennaro Gallom, si sono detti soddisfatti dell’accordo: «Con questo atto – hanno spiegato –  si va a colmare una lacuna del nostro sito produttivo a cui mancava una figura di tale spessore professionale e che è espressione diretta dei lavoratori portuali». «L’Rlss va a completare – ha proseguito Monti – la prima parte del programma ‘‘porto sicuro’’, iniziato un anno fa in collaborazione con la Asl e la Capitaneria di Porto, che ha visto tra i suoi momenti più significativi le attività di prevenzione con i rappresentanti del servizio di prevenzione e protezione e i responsabili dei lavoratori di sicurezza aziendali e la pubblicazione di più di mille volumi sul tema della sicurezza distribuiti alle figure chiave della sicurezza in porto. Per l’Authority – ha concluso – il principio ‘‘Safety first’’ è da intendersi come un elemento del vantaggio competitivo e non un ostacolo al mercato».

ULTIME NEWS