Pubblicato il

«Abbiamo dotato la città di servizi utili e fruibili»

SANTA MARINELLA. Il sindaco Roberto Bacheca replica per le rime al primo cittadino di Civitavecchia Pietro Tidei «Il vicino sindaco non ha poteri taumaturgici tali da risolvere problemi che sono semplici in casa d’altri e insormontabili in casa propria» 

SANTA MARINELLA. Il sindaco Roberto Bacheca replica per le rime al primo cittadino di Civitavecchia Pietro Tidei «Il vicino sindaco non ha poteri taumaturgici tali da risolvere problemi che sono semplici in casa d’altri e insormontabili in casa propria» 

S. MARINELLA – Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Roberto Bacheca alle esternazioni di ieri del primo cittadino di Civitavecchia Pietro Tidei, che accusava Bacheca di non aver fatto nulla in cinque anni di legislatura a Santa Marinella se non di aver ricevuto lo stipendio da sindaco. «Fugace e breve l’appello del mio omologo, proprio come la sua apparizione da sindaco a Santa Marinella – risponde stizzito il sindaco della cittadina balneare – breve perché ha giusto il bisogno di una risposta. Non avendo concreta contezza dei cinquanta paventati progetti che il governo balneare di Tidei ha promosso durante il suo mandato, la mia amministrazione, invece di rileggere e riproporre il libro dei sogni illustrato dall’allora coalizione che si ripropone in alcuni suoi protagonisti, ha ben pensato di dotare la città di servizi utili e fruibili, non di parchi a tema fantasiosi nel progetto e nella realizzazione o di aeroporti che non avrebbero mai visto decollare nemmeno un aereo telecomandato o grandi centri termali di cui si parlava solo nell’antica Roma». «Abbiamo preferito dotare la città di videocamere di sicurezza, parcheggi gratuiti, riqualificato parchi e donato alla popolazione la piscina comunale – continua Bacheca – dell’esperienza di Tidei sindaco invece preferiamo dimenticare due anni di oblio, due anni di promesse e magari ci spaventa il fatto che se avesse continuato a governare Santa Marinella avremmo potuto trovarci oggi nella stessa situazione in cui versa Civitavecchia: acqua non potabile, parchi pubblici disastrati, municipalizzate sul baratro ed incarichi ad personam dal forte sapore di illegittimità». «Non sono mai entrato nel merito dell’operato del sindaco Tidei – precisa Bacheca – ma se chiamato in causa non posso tirarmi indietro. Non fosse altro per lenire l’invidia che umanamente un uomo della sua caratura potrebbe provare nei confronti di un giovane della mia età. Mi rivolgo alla classe politica che ancora crede che il vicino sindaco abbia poteri taumaturgici tali da risolvere problemi che sono semplici in casa degli altri ed insormontabili in casa sua». “Davvero una parte della classe politica del territorio crede ancora che Tidei sia la cura dei malanni del nostro territorio? – si domanda il sindaco di Santa Marinella – non occorre seguire tribune elettorali o far politica per capire che, qualche chilometro più a nord, il territorio gestito dal Sindaco Tidei soffre”. “Dopo un anno di amministrazione di centrosinistra – conclude Roberto Bacheca – Civitavecchia presenta ancora criticità non risolte, la Giunta è stata più volte sul punto di ammainare il suo capitano, i lavoratori sono in cassa integrazione, la città è sporca ma l’importante è arrivare uniti alle prossime elezioni politiche. Guarda caso, in quel periodo qualcuno molto vicino al Sindaco concorrerà per un posto al sole. Come da buona tradizione familiare”. (Gi.Ba.) 

ULTIME NEWS