Pubblicato il

Processo Piazza XXIV Maggio, ancora un rinvio

CIVITAVECCHIA – Nuovo rinvio per il processo sul caso di Piazza XXIV Maggio, dove sono imputate 10 persone. Tra queste ci sono funzionari e dirigenti dell’ufficio urbanistica di palazzo del Pincio, che, secondo l’ipotesi della pubblica accusa, devono rispondere di abuso edilizio ed abuso in atti d’ufficio. Oltre a loro fanno parte del processo anche i titolari ed i tecnici della ditta che ha costruito lo stabile. All’udienza preliminare di ieri mattina la difesa della ditta che ha realizzato l’immobile, l’avvocato Stefano Bonifazi, ha chiesto di poter far testimoniare il proprio consulente di parte, ovvero il professor Lucio Carbonara. Questi sarà chiamato a spiegare quella che è, secondo il suo punto di vista, la normativa tecnica che andava applicata  all’area dove è stato realizzato il palazzo oggetto dell’indagine della procura, naturalmente in riferimento alla destinazione d’uso. Palazzo che è a tutt’oggi ancora sotto sequestro. Il giudice per le udienze preliminari ha concesso l’audizione del professionista, che verrà chiamato a rispondere alle domande del pubblico ministero Edmondo De Gregorio, titolare dell’indagine, e a quelle degli avvocati difensori dei dieci imputati nel corso della prossima udienza, fissata dal gup al prossimo 29 maggio.

ULTIME NEWS