Pubblicato il

«Mai dato nominativi di scrutatori»

ALLUMIERE – «Mai ho dato nominativi per la scelta degli scrutatori». Replica così il consigliere comunale di minoranza Roberta Morbidelli, alle accuse lanciate dal movimento collinare ‘‘Fontana Tonna’’ in merito alla scelta degli scrutatori per la prossima tornata elettorale del 24-25 febbraio. Il movimento collinare aveva infatti insinuato che «il Pd e il Pdl avevano l’intenzione di eseguire chiamate nominali». Intenzione subito smentita dalla Morbidelli che, sottolineando la sua assenza all’interno della «commissione elettorale in quanto ero fuori con la mia famiglia», spiega che «sentito telefonicamente il Sindaco» insieme hanno notato «che tra gli aventi diritto c’erano cittadini che vivono in situazioni di gravi indigenza e così – aggiunge il consigliere – abbiamo deciso di inserire i nominativi a me spettanti in base a questo criterio. Si tratta di persone appartenenti a famiglie dove nessuno percepisce un reddito, dove nessuno ha un lavoro né fisso né precario e dove soprattutto nessuno è iscritto a un partito».
«Inoltre – conclude Roberta Morbidelli – ci tengo a puntualizzare che sono al terzo mandato di consigliere comunale nel comune di Allumiere e mai ho dato nominativi per la scelta degli scrutatori. Pertanto i fantanaroli stiano tranquilli che i nostri orticelli li coltiviamo con altri semi».

ULTIME NEWS