Pubblicato il

La videosorveglianza arriva anche in centro

di SONIA BERTINO

CIVITAVECCHIA – Le telecamere di videosorveglianza diventano anche la ricetta per sanzionare chi, nonostante i divieti, continua a transitare e sostare all’interno delle zone a traffico limitato del centro storico cittadino.
È questo infatti uno dei capitoli del progetto presentato alla giunta Tidei venerdì scorso per installare nei punti strategici della città delle telecamere di videosorveglianza direttamente collegate alla centrale della Polizia locale di Civitavecchia. «Oltre a quelle previste e ampiamente illustrate dall’assessore ai Lavori Pubblici Mirko Mecozzi, che andranno a coprire gli ingressi dei quartieri periferici maggiormente soggetti a furti – ha spiegato l’assessore alla Viabilità Sergio Serpente – stiamo lavorando per creare una rete di telecamere che vada a coprire l’intero territorio cittadino. Centro compreso». E se in periferia le telecamere avranno l’obiettivo di far fuggire i ladri senza bottino, in centro serviranno a inviare direttamente a casa la sanzione ai trasgressori delle regole.
Ma non solo. Grazie alle telecamere saranno controllate anche le vie d’accesso alla città. Dall’accesso nord a quello sud.
E seppur previste in un altro progetto (quello del restyling di piazzale del Pincio) le telecamere entreranno a far parte anche dell’arredo del Pincio. Qui vigileranno sul parco giochi dei bambini e sugli arredi che il Comune provvederà a riqualificare, compreso il campetto di basket. 

ULTIME NEWS