Pubblicato il

Hcs, necessari 8 milioni per salvarla

CIVITAVECCHIA – Sarebbero necessari circa 8 milioni di euro per salvare Hcs. Soldi che vanno a sommarsi ai 15 milioni di euro che l’amministrazione comunale dovrà reperire per chiudere il bilancio di previsione 2013. Da qui l’unica soluzione che si intravede all’orizzonte è tentare di vendere una parte della holding per salvare il salvabile. Alternativa: licenziare i 70 esuberi. È questo che i liquidatori stanno dicendo da giorni all’amministrazione comunale. Gli stessi liquidatori che il 28 febbraio consegneranno tutta la documentazione necessaria, fatta soprattutto di numeri, per capire quanti soldi saranno necessari per evitare il fallimento della società. Da quella data, il Comune avrà poi tempo “fino al 7 maggio – ha spiegato il delegato alle partecipate Emiliano Santori – per studiare la strategia da mettere in atto”. E non è escluso che se la situazione lo dovesse richiedere, si provvederà alla ricerca di un potenziale acquirente. Se nessuno però dovesse manifestare interesse per Hcs o almeno per una sola delle Sot (sempre che la vendita di un solo pezzo della società riesca a risolvere il problema) i liquidatori non avranno altra scelta: quella di trasformarsi in curatori fallimentari.
So.Be.

ULTIME NEWS