Pubblicato il

Sel all’attacco sulla convenzione tra due Asl

Sel all’attacco sulla convenzione tra due Asl

Il progetto illustrato dal commissario straordinario Camillo Riccioni non convince il partito di Luciani che chiede di conoscere il testo del verbale della Conferenza dei sindaci

CIVITAVECCHIA – La convenzione tra Asl RmF e Asl RmA (per l’interusabilità di medici e professionisti tra le due aziende sanitarie) firmata dal commissario straordinario Camillo Riccioni, rischia di aprire polemiche anche all’interno dell’amministrazione. Ancora una volta tra Sel e il sindaco Tidei. Il partito del vice sindaco Luciani, infatti, dopo aver chiesto «chiarimenti sui costi della convenzione» era stata accusata da Riccioni di utilizzare l’argomento per meri fini elettorali. Critica poco apprezzata da Sel che tornando alla carica sull’argomento chiede al commissario straordinario di conoscere «il testo del verbale della Conferenza sanitaria locale dove questa iniziativa ‘‘è stata illustrata in modo chiaro ed esaustivo’’ in modo da poter chiedere al Presidente della Conferenza dei sindaci (Tidei) e agli altri Sindaci se erano consci di quanto ‘‘condividevano’’ con il Commissario Straordinario e soprattutto se erano stati informati dei costi». Per Sel e i suoi consiglieri è possibile trovare una soluzione alternativa alla convenzione «sicuramente meno onerosa per la collettività, più duratura, più logica e che crea qualche posto di lavoro e che sta nella possibilità (se c’è la volontà politica) del commissario». E suggeriscono la pubblicazione di «avvisi pubblici urgenti (per non interrompere un pubblico servizio)» così da poter «assumere le professionalità che servono per non chiudere i servizi assistenziali (pediatria, ortopedia, pronto soccorso)». Assunzioni il cui costo è già previsto «dai contratti collettivi nazionali», mentre per la proposta avanzata da Riccioni «non è dato ancora sapere il costo». E tornano a chiedere un incontro a Riccioni. Peccato solo che la sua presenza sia «saltuaria».

ULTIME NEWS