Pubblicato il

Solidarietà a Superchi dal Prc di Allumiere e di Civitavecchia

ALLUMIERE – Dopo l’atto vandalico con relativo cartello diminacce ricevuto dal consigliere di minoranza dell’Agraria di Allumiere, Alfonso Superchi (Prc), piena solidarietà al loro esponente viene dal gruppo di Rifondazione Comunista di Allumiere e di Civitavecchia. “Siamo profondamente costernati e allibiti per quello che è successo ad Alfonso – spie – è stato un vile atto vandalico e intimidatorio, perpetrato da balordi, imitante una sottocultura mafiosa che pensa di intimidire o annichilire le voci libere, leali e oneste che vivono e, anche con spirito di sacrificio, cercano di migliorare le condizioni umane e sociali dei nostri concittadini. Noi da un punto di vista economico non siamo in grado di quantificare il danno che ha subito, ma possiamo immaginare il suo stato d’animo ma siamo certi che nulla e nessuno riuscirà a piegarti”. Per i rifondisti questo atto subito da superchi è “violenza morale indiretta anche al nostro partito che si e sempre battuto contro ogni forma di violenza, arroganza e intimidazione da qualunque parte essa provenga; ponendo sempre come faro guida l’uguaglianza, la giustizia sociale e la libertà di tutti i cittadini, questa è la ragione del nostro essere comunisti”. Secondo gli esponenti del Prc questi soliti ignoti “Hanno voluto colpire il nostro compagno più rappresentativo, chi più si è speso per il nostro partito e per la collettività” e chiedono che “siano assicurati alla giustizia i responsabili (o il responsabile) di questa violenza” e invitano l’amministrazione comunale, le forze politiche, movimenti e associazioni locali a “non sottovalutare tale fenomeno, a tenere alta la guardia e a mobilitarsi, affinché non si ripetano più tali e incresciosi episodi”.(Rom. Mos.)

 

 

 

 

 

ULTIME NEWS