Pubblicato il

I giovani di Secondino cadono 2-0 contro la corazzata Lodigiani

GIOVANISSIMI CIVITAVECCHIA

GIOVANISSIMI CIVITAVECCHIA

di ROMINA MOSCONI

Sconfitta per 2-0 per i Giovanissimi del Civitavecchia allenati da mister Secondino che hanno ceduto contro la corazzata Lodigiani; i nerazzurri sono usciti comunque a testa alta dal campo.
Roma, Lazio e Lodigiani sono le tre squadri più forti di tutti i gironi e quindi per il team civitavecchiese si è trattato di un vero big match.
Per tutto il primo tempo i nerazzurri sono stati praticamente a guardare il bel calcio dei capitolini ma tenendo comunque testa agli avversari e neutralizzando ogni loro occasione.
Solo a 5’ dalla fine del primo tempo i romani si sono portati sull’1-0 e dopo 3’ c’è stato un altro gol dei capitolini.
«Nel secondo tempo siamo scesi in campo lasciando la paura di subire gol negli spogliatoi – spiega mister Secondino – i miei ragazzi hanno dato tutto a livello agonistico e al 20’ abbiamo sfiorato la rete con Fatarella il cui tiro si è infranto sulla traversa. Sono fiero della prestazione dei miei ragazzi che pur vedendo il valore tecnico degli avversari sono comunque riusciti a mettere in difficolta la grande squadra della Lodigiani sfruttando quello che noi utilizziamo come nostra arma, ossia il contropiede. Abbiamo anche ricevuto i complimenti degli avversari. Raccogliamo quel che di buono abbiamo fatto e guardiamo avanti con la consapevolezza di avere una grande società che con grandi sacrifici sta dimostrando che anche noi a livello regionale possiamo dire la nostra».
Infine mister Secondino passai ai ringraziamenti di routine: «Ringrazio i genitori, i presidenti San Filippo e Iacomelli e il duo Rocchetti-De Fazi che ci hanno permesso di giocare in un campionato molto importante dove i nostri ragazzi possono relazionarsi con società di grande calibro».
Per il Civitavecchia sono scesi sul rettangolo di gioco:
Martini, Cattaneo, Troiani, Piccioni, Ferrandes, Zerilli, Ceccacci, Fatarella, Moretti, Galli, Curella. A disp. Pagavino, Del Giovane, Grande e Mellacca.

ULTIME NEWS