Pubblicato il

Festa della donna, lettera di solidarietà del sindaco Battilocchio

ALLUMIERE – In occasione della festa della donna il sindaco di Allumiere, Augusto Battilocchio ha inviato a tutte le dipendenti comunali e a tutte le donne del paese e del Movimento rosa ‘’Se non ora quando’’ un messaggio nel quale, tra le altre cose, esprime vicinanza e solidarietà. «Da quando è nata questa festa sono passati più di cento anni, certamente la condizione della donna è migliorata, ma la realtà rimane ancora avara con le donne – scrive il sindaco – le donne vivono meglio, hanno progetti più ambiziosi per il futuro, ma è ancora arduo e lungo il cammino che hanno davanti. Oggi più che mai è importante rimettere al centro della politica contenuti chiari e forti rispetto a scelte che riguardano la vita delle donne, ma anche, e soprattutto, la rivendicazione di diritti e di valori per affermare con forza la dignità della persona». Battilocchio, poi, spiega che: «Da queste riflessioni ritengo che tutti noi dobbiamo adoperarci nella nostra quotidianità, affinché l’8 marzo non prevalga quel senso di provvisorio, di rituale, di conformismo, dove la festa sia davvero un momento di un lungo e serio discorso, nella prospettiva di una società più giusta, più umana più solidale. Ci dobbiamo adoperare per creare un mondo migliore, un mondo in cui le donne possano trovare in ogni ambito della vita personale o sociale rispetto per le proprie scelte e per la propria dignità e persona». Il primo cittadino di Allumiere poi coglie l’occasione per ringraziare tutte le dipendenti e le delegate, nonché tutte le altre concittadine «per il contributo quotidiano  e la collaborazione costante».
(Rom. Mos.)

ULTIME NEWS