Pubblicato il

A Tarquinia fallisce l'effetto Mazzola 

TARQUINIA – Nella cittadina etrusca il centrodestra si prende una sonora rivincita, dopo l‘amara sconfitta dello scorso maggio, quando per una manciata di voti il Polo perse le elezioni amministrative a vantaggio del centrosinistra con Mauro Mazzola sindaco. L’effetto Mazzola non è bastato a garantire la vittoria del Pd, indietro di diversi punti sia alla Camera che al Senato.
A Tarquinia, per la Camera, su 13.301 elettori, hanno votato l’80,19%, pari a 10.666 votanti. Sono stati 10.289 i voti validi; 377 quelli non validi di cui 82 schede bianche.
Berlusconi ha ottenuto nella totalità 4.868 voti pari al 47,31%, di cui 4.851 voti registrati dal Pdl, pari al 47,14% e 17 voti del Movimento autonomie del sud con lo 0,16%.
Veltroni si è fermato a 3782 voti totali pari al 36,75%, di cui 3.435 voti pari al 33,38% ottenuti dal Pd e 347 voti pari al 3,37% ottenuti da Di Pietro. L’Udc ha ottenuto 387 preferenze conquistando il 3,76%; la Sinistra Arcobaleno con 235 voti si è fermata al 2,28%; la sinistra critica con 64 voti ha registrato solo lo 0’62% e il Pc lavoratori con 73 voti ha raggiunto lo 0’770%. Bassa la percentuale per il Partito socialista che si è fermato all’1,67%. Forza nuova ha ottenuto lo 0,40 % con soli 42 voti; Bene Comune 1,55% con 160 voti; Unione CDEm, consumatori lo 0,27% con 28 voti; La Destra 388 voti con il 3,77%; Alternativa comunista lo 0,11% con 12 voti. Difesa per la vita ha ottenuto 32 voti pari allo 0,31%; il PLI 46 voti con lo 0,44%.
Gli elettori chiamati alle urne per il Senato sono stati 12.287. Hanno votato il 79,76% degli aventi diritto, pari a 9.800 votanti. Una percentuale al di sotto della media provinciale che ha registrato l’84,11% di affluenza. Nelle 13 sezioni sono stati 9.470 i voti validi; 330 i non validi di cui 78 bianche.
Anche in questo caso netto vantaggio di Berlusconi con 4.503 preferenze totali, pari al 47,55%: di cui 4.482 voti ottenuti dal Pdl, pari al 47,32% e 21 voti ottenuti dal Movimento Autonomie sud con una percentuale dello 0,22%. Veltroni ha invece ottenuto il 38,05% pari a 3.604 voti totali, di cui 3.280 incassati dal Pd, e 324 da Di Pietro, corrispondenti, rispettivamente al 34,63% e 3,42%.

ULTIME NEWS