Pubblicato il

Acqua, La Destra scrive alla Procura

CIVITAVECCHIA – Contro le continue ordinanze per la non potabilità dell’acqua dovuta alla presenza di arsenico, è intervenuto il Comitato La Destra di Civitavecchia «E’ una situazione che perdura ormai da anni – si legge in un comunicato – e non è più sopportabile visti anche i continui non interventi da parte dell’assessorato che si è limitato a sostituire qualche impiegato dell’acquedotto». La Destra ricorda che l’acqua è un bene primario e preannuncia la sua intenzione di presentare alla Procura della Repubblica una denuncia-esposto nei confronti del Comune, oltre che un’azione di Class Action dopo una raccolta di firme, chiedendo un risarcimento per tutte le famiglie civitavecchiesi, che hanno subito danni economici a causa delle continue rotture delle tubature e delle costanti ordinanze di non potabilità dell’acqua. «Conosciamo le difficoltà che si incontrano nella ristrutturazione della rete idrica – concludono nella nota – ma fino ad ora nessuno vi ha messo mano, infischiandosene delle promesse fatte in campagna elettorale.

ULTIME NEWS