Pubblicato il

All'ospedale di Tarquinia donati 23 letti elettrici

OSPEDALETARQUINIA – Si è svolta giovedì mattina, presso l’ospedale di Tarquinia, la consegna di 23 letti elettrici donati al reparto di medicina diretto da Enrico Piroli. Protagonista di questo gesto di solidarietà e di vicinanza nei confronti delle esigenze del territorio è stata la Proloco di Tarquinia, organizzatrice della “Partita del Cuore”, insieme a numerosi enti pubblici, associazioni, imprenditori, benefattori anonimi. Uno sforzo collegiale grazie al quale è stata messa insieme la considerevole somma di oltre 51mila euro. Alla cerimonia di giovedì hanno partecipato, tra gli altri, il vescovo Carlo Chenis, il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, il presidente dell’Università Agraria Alessandro Antonelli, il direttore sanitario del nosocomio del litorale Franco Bifulco. “La donazione dei letti al reparto di medicina,- commenta Enrico Piroli – conclude una serie di interventi con i quali si è voluto creare un reparto moderno ed efficiente e che possa far sentire il malato a suo agio pur nella disavventura della malattia, farlo sentire quasi a casa propria. Abbiamo incominciato sette mesi fa imbiancando con le nostre mani tutto il reparto, lo abbiamo dotato della filodiffusione per la musicoterapica, gli artisti tarquiniesi ci hanno donato quadri per arredare il corridoio ed ora sono arrivati anche i letti che servono sì per i malati, ma anche per il personale che all’età di quarant’anni si ritrovava con la schiena rotta per il continuo sollevamento dei malati. Basta pensare che con i nuovi letti, le chiamate si sono ridotte del 50%. Quello di Tarquinia è l’unico ospedale in provincia ad esserne dotato e ne siamo orgogliosi. In poche parole abbiamo pensato di creare nell’ospedale “un’aria di casa” : qui noi non dobbiamo curare solo la malattia, ma dobbiamo curare il malato nella sua integrità”. Per queste ragioni sono molti, e sentiti, i ringraziamenti che la direzione strategica della Ausl di Viterbo intende rivolgere ai protagonisti di questa iniziativa. Tra questi: la Pro Loco; la squadra della Polisportiva di Montalto, che ha provveduto a sistemare tutti i letti in sole tre ore; i sindaci di tutti i comuni del comprensorio; l’Università Agraria, il Consorzio di Bonifica di Tarquinia; le Croci Rosse di Tarquinia e Monteromano; le scuole elementari, medie e il Liceo di Tarquinia; gli sbandieratori di Piansano; la Eusepi pulman. “Nella nostra comunità ospedaliera – conclude il direttore sanitario Bifulco – esiste veramente la relazione umana, un principio che viene applicato in ogni reparto e su questo noi ci monitoriamo continuamente. Tutto ciò è merito esclusivo degli operatori sanitari ai quali va il mio personale ringraziamento”.

ULTIME NEWS