Pubblicato il

Ancora attesa per i varchi elettronici

CIVITAVECCHIA – Che fine hanno fatto i varchi elettronici? Se lo domanda Gabriella Rossi (AeL), inviando un’interrogazione sia al presidente della II circoscrizione Giancarlo Frascarelli, che al sindaco Moscherini, al comandante della Polizia Municipale Carlo Sisti e agli assessori ai trasporti e all’ambiente Attilio Bassetti e Fabiana Attig. A settembre, infatti, il primo cittadino e così anche lo stesso assessore Attig avevano promesso di chiudere il capitolo varchi entro la fine dell’anno. «Siamo a maggio – ha aggiunto la Rossi – e ancora non se ne è fatto nulla». Eppure il progetto era stato indicato come necessario per la città, per abbattere l’inquinamento da smog ed acustico e per migliorare la viabilità. A quanto pare però si dovrà aspettare soltanto due mesi per la effettiva messa in funzione delle apparecchiatura all’entrata nord e sud della città, per evitare l’ingresso ai mezzi pesanti. A darne conferma, rispondendo all’esponente di AeL, è il presidente Frascarelli, il quale sarebbe stato rassicurato dal dirigente del Pincio Mencarelli. «Fa bene la Rossi a chiedersi che fine abbiano fatto i varchi – ha spiegato – male ho fatto io a fidarmi dell’assessore Attig quando mi disse che entro il 2007 sarebbero stati attivati i varchi. Poi da lei più nulla, nessuna risposta sulla vicenda. Non è questo il modo di amministrare e di comportarsi. Attendiamo quindi questi due mesi poi, in caso di mancata attivazione, valuteremo come intervenire».

ULTIME NEWS