Pubblicato il

Attig denuncia la vigilessa

CIVITAVECCHIA – «Non ho tentato di investire nessuno». Si difende dalle accuse l’ex assessore all’Ambiente Fabiana Attig, all’indomani della presentazione di una denuncia in Procura da parte di una vigilessa. L’agente di Polizia Municipale sostiene infatti che l’esponente dei riformisti, sabato scorso, ha tentato di investirla con la sua auto, mentre usciva dall’isola pedonale di piazza Leandra. «Un conto è una discussione, magari anche animata – ha spiegato il legale dell’ex assessore, l’avvocato Ernesto Tedesco – un conto invece un’accusa del genere». Stando a quanto riferito dalla vigilessa nella sua denuncia, oltre al tentativo di investimento che le sarebbe costato due giorni di prognosi dopo le cure dei medici del pronto soccorso del San Paolo, Fabiana Attig si sarebbe resa responsabile anche di oltraggio a pubblico ufficiale, ingiurie, mancata consegna dei documenti alla richiesta dell’agente. E se dal comando della Polizia Municipale confermano l’accaduto, pur mantenendo il massimo riserbo, e spiegando invece di attendere che la magistratura accerti come sono andate realmente le cose, l’avvocato difensore di Fabiana Attig, Ernesto Tedesco, stempera i toni ma afferma di non rimanere soltanto a guardare e ad attendere. «Stiamo infatti predisponendo una nostra denuncia da consegnare in Procura – ha spiegato – affinché vengano chiariti i contorni della vicenda e verificati i fatti. La mia assistita comunque smentisce di aver mai anche solo tentato di investire qualcuno. Che ci sia stata una discussione può anche essere vero, ma da qui ad una denuncia per lesioni ce ne corre». Anzi è la stessa Attig a smentire ogni accusa, aggiungendo invece: «Ero a piedi, come avrei potuto investirla?».

ULTIME NEWS