Pubblicato il

Bartoli: "Mai tentato di avere rapporti sessuali con i ragazzi"

CIVITAVECCHIA – «Non ho mai toccato o tentato di avere rapporti sessuali con i ragazzi. Loro mi chiedevano dei soldi ed io, se potevo, glieli davo». Con queste parole Gianfranco Bartoli, imputato per violenza su minore, ha negato ogni addebito in udienza. Queste, comunque, sono state le poche frasi lucide dell’intero esame dell’imputato, costellato da parecchie omissioni e confusioni nelle risposte alle domande delle parti. Così ha narrato i cattivi rapporti con la famiglia ed il suo bisogno di non sentirsi mai solo, soprattutto dopo la morte della moglie. Al termine dell’escussione e dopo aver visionato in aula il contenuto di alcune intercettazioni ambientali, l’avvocato difensore Andrea Miroli ha richiesto al collegio di disporre una perizia psichiatrica sull’imputato. Istanza, questa, corredata da una documentazione medica, effettuata su Bartoli in occasione di un processo per lesioni subite, che aveva confermato lo stato di malattia mentale insanabile. Addirittura, in quella sede, il medico aveva consigliato l’immediato ricovero in un istituto psichiatrico. Il Collegio, ritenendo la perizia indispensabile ai fini del giudizio, ha rinviato il processo all’8 gennaio prossimo per il conferimento dell’incarico al perito.

ULTIME NEWS