Pubblicato il

Bassetti: «Sicuramente possiamo fare meglio»

L'assessore interviene sull’organizzazione dei lavori di trasferimento degli alunni della Laurenti

L'assessore interviene sull’organizzazione dei lavori di trasferimento degli alunni della Laurenti

CIVITAVECCHIA – L’assessore alla Scuola Bassetti ieri mattina è tornato a parlare dei gravi problemi organizzativi dei trasporti scolastici durante il primo giorno di scuola, ringraziando i volontari che hanno aiutato il Pincio nell’organizzazione dello spostamento in altri plessi dei bambini della scuola Laurenti. «Riconosco i disagi che si sono verificati – ha dichiarato l’assessore – e abbiamo apportato già delle migliorie, siamo molto dispiaciuti ma nei prossimi giorni la situazione andrà a risolversi». Per quanto riguarda gli orari, Bassetti ha fatto sapere di un cambiamento di almeno dieci minuti di differenza tra un bus della scuola materna e uno dell’asilo. «Da oggi le liste degli alunni sono state aggiornate in modo tale che non si verifichino più disagi (come quello della bambina alla quale hanno sbagliato destinazione, ndr) – quindi liste con nomi, scuole e bus da prendere. La situazione si dovrebbe risolvere al più presto – ha assicurato Bassetti – di questo siamo sicuri». L’assessore alla Scuola ha poi riferito che durante la riunione fatta con i genitori prima dell’inizio dell’anno scolastico si era già parlato del fatto che ci sarebbero stati dei disagi dovuti ai tempi ristretti per organizzare il tutto. Insieme a Bassetti, ieri mattina, anche il vice comandante dei vigili urbani, Remo Fontana: «I vigili anticiperanno l’arrivo sul posto di lavoro, affinché ci sia più ordine durante l’orario di inizio e fine delle scuole». L’assessore ha poi aggiunto: «Comunico ufficialmente l’iniziativa Children’s Safety, un servizio offerto in via sperimentale fino al sette ottobre dalla Royal Bus, dopodiché andrà in gara d’appalto. Nel caso un bambino si dovesse sentire poco bene durante le ore di lezione – ha affermato per spiegare l’utilità del servizio – sarà possibile riportarlo dai propri familiari, con la presenza di un’accompagnatrice. Questo è molto importante – ha proseguito – visto che oggi giorno quasi entrambi i genitori lavorano e non tutti i nonni o parenti hanno l’auto per riprendere i propri bimbi. La scuola – ha concluso – con una telefonata avvertirà i genitori, i quali daranno indicazioni su dove portare i propri figli».
  N.M.B.

ULTIME NEWS