Pubblicato il

Boom mediatico per la Madonnina di Civitavecchia

Giornali e televisioni tornano ad occuparsi del caso, dopo le rivelazioni dell’emerito vescovo Grillo

Giornali e televisioni tornano ad occuparsi del caso, dopo le rivelazioni dell’emerito vescovo Grillo

GRILLOCIVITAVECCHIA – Un vero e proprio nuovo ‘‘boom mediatico’’ sta travolgendo la Madonnina di Civitavecchia, dopo l’intervista andata in onda su ‘‘Uno Mattina’’ all’emerito vescovo Girolamo Grillo in cui si rivelava l’esistenza di un documento di due pagine, datate 8 ottobre 2000,che proverebbero la venerazione che Papa Giovanni Paolo II avrebbe avuto per la statuina. Adesso giornali e televisioni nazionali fanno a gara per accaparrarsi qualche nuovo particolare, intervistando i protagonisti della vicenda. 
Oggi durante il programma ‘‘Mattino 5’’ condotto da Barbara D’Urso e Claudio Brachino monsignor Grillo ha gettato nuova luce sulla storia della lacrimazione di sangue avvenuta nelle sue mani il 15 marzo del 1995 e sulla successiva venerazione di Papa Wojtyla del 9 giugno. «Sono stato invitato dal Santo Padre – ha dichiarato – il quale ha voluto, cosa che nessuno sapeva fino ad oggi, che gli portassi la Madonnina. Al termine della cena abbiamo pregato davanti alla statuina e il Papa l’ha venerata, baciata, benedetta. Dopo – ha aggiunto il vescovo Grillo – mi ha imposto il silenzio su quanto era avvenuto. Salvo poi dirmi: ‘‘Un giorno lei lo farà sapere al mondo’’».

ULTIME NEWS