Pubblicato il

Bretella A12, la quarta circoscrizione dice no

Polemiche sulla realizzazione dell’arteria: «La Provincia ha definanziato il progetto modificato nonostante il Sindaco smentisca»

Polemiche sulla realizzazione dell’arteria: «La Provincia ha definanziato il progetto modificato nonostante il Sindaco smentisca»

CIVITAVECCHIA – Tiene banco la polemica riguardante la variazione di percorso della Bretella A12 Porto, caldeggiata dall’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta, disponibile a rivalutare un percorso alternativo passante per via Tirso nonostante il parere contrario dei principali finanziatori dell’opera, Società Autostrade e Provincia di Roma. Sulla vicenda è intervenuto l’ex assessore Sandro De Paolis, evidenziando le lacune amministrative legate alla gestione del progetto: «E’una questione andata troppo per le lunghe – ha fatto sapere il Consigliere Comunale di opposizione – così facendo si rischia di perdere i fondi e finire come l’hospice oncologico e il nuovo mercato». Considerazioni riguardanti le modifiche del tracciato prospettate dall’assessore competente: «Non ci sono disponibilità – ha dichiarato – una Bretella ha un senso se è diretta e non coinvolge il centro abitato. Posso solo dire – ha continuato De Paolis – che si è perso troppo tempo, se fosse dipeso da me l’avrei già realizzata». Proprio la variazione di percorso auspicata da Fiumaretta e ricusata già dal 2002 da Provincia e Società Autostrade, fa infuriare la quarta Circoscrizione. Da Borgata Aurelia infatti sottolineano l’inutilità e lo spreco di denaro pubblico connesso ad un eventuale coinvolgimento di via Tirso (per la Provincia, via dello Sterpeto) nel progetto «Ci sono già attualmente due possibilità di collegamento autostrada-porto – si legge in una nota – una è l’uscita autostradale a nord di Civitavecchia, l’altra è la rampa che collega con la zona industriale e l’interporto. Non capiamo l’utilità della variante nel progetto – aggiungono dalla quarta – il dato certo è che ad oggi, come già nel 2002, la Provincia di Roma ha definanziato l’opera modificata, nonostante il sindaco smentisca». Plauso alla raccolta di firme di 329 cittadini per fermare ciò che dalla quarta circoscrizione definiscono ‘‘l’ultimo scempio sul nostro territorio’’ «Se l’Amministrazione si ostinerà nella sua scelta – continua la nota – noi saremo al fianco dei cittadini, sostenendoli come abbiamo sempre fatto». Dalla quarta concludono con un appello: «Ci auguriamo che il Sindaco e l’assessore Zappacosta chiedano che con quei soldi la Provincia provveda a realizzare un’adeguata illuminazione sulla Braccianese Claudia e su via Tirso».

ULTIME NEWS